Ascoli Calcio 1898,Quaranta” Per il gol la mia è una gioia a metà”

L’unica nota lieta di giornata è il primo gol in carriera per il difensore Quaranta arrivato sugli sviluppi di un calcio piazzato 

“Avevamo provato molto i calci piazzati in settimana, soprattutto questo, con Sabiri che crossava al centro per il colpo di testa vincente. Finalmente oggi eravamo riusciti a sfruttarlo a dovere, considerando che, da quando c’è Mister Sottil, una sola volta ci eravamo andati vicino con Bosco nel match col Brescia in casa. E’ chiaro che la mia è una gioia a metà, avrei voluto festeggiare con la vittoria dell’Ascoli. Un vero peccato perché ai fini del risultato il mio gol è stato inutile. Dopo il vantaggio, abbiamo avuto un’occasione con Bidaoui, ma poi è arrivato il gol del Cosenza. Con un tempo ancora da giocare, era tutto possibile. Nella ripresa siamo scesi in campo per vincerla, ma abbiamo subito il 2-1 e non siamo riusciti a recuperare lo svantaggio. Nel finale ci siamo spinti in attacco, andando vicino al gol con D’Orazio – ma la rete è stata annullata – e con i tiri di Simeri e Parigini. Questa è una sconfitta che fa male, ma che va subito archiviata perché lunedì abbiamo un’altra finale”.