Ascoli Calcio,Presentati Eramo, Morosini e Trotta

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Ds Tesoro apre la presentazione dei nuovi acquisti Trotta, Morosini e Eramo. ” Presentiamo i tre dei nostri acquisti più più importanti di questa sessione di mercato porto dalla dalla mia destra Mirko erano centrocampista classe 89 profilo importantissimo per la categoria ruolo capitano ed è un giocatore con cui nella mia storia calcistica ho rischiato di incrociare armi tante volte non sono mai riuscita a prendere e pensavo neanche pensava che anche questa volta non riuscisse a prenderlo perché è una trattativa c’era stato un sondaggio inizio mercato poi non era andato avanti anche perché Lentella non si voleva privare di un giocatore importante come come Mirko c’è stata un riavvicinamento penso durante l’ultima settimana di mercato o la penultima quindi All’inizio aveva dato adesione Mirko Lentella facevo un po’ più di resistenza poi il mercoledì non si era sentita più quindi lasciandomi completamente nel panico totale c’eravamo anche posso raccontare ci siamo sentiti al telefono e mi ha detto nuova per questioni familiari spostare la famiglia in gennaio mi dispiace non me la sento di venire dopo 10 minuti mi ha chiamato il procuratore dicendo No ha deciso di venire quindi è stata questa la trattativa quando io pensavo che non si potesse non si potesse più fare e siamo molto molto contenti che che sia che sia venuto da noi Poi appena firmato per l’Ascoli naturalmente visto questo inizio di 2020 gli ha preso la febbre a 40 però adesso grazie a Dio e tra di noi. Morosini, è sempre stato pallino in seguito negli anni non ci non c’erano mai state le condizioni Quest’anno Quest’anno sì siamo riusciti a portarla ad Ascoli anche grazie alla sua ferma volontà di di venire all’ascoli perché proprio mentre eravamo in chiusura ha avuto l’opportunità di trasferirsi in Inghilterra in alcuni club di Championship invece ha sposato da subito l’idea e il progetto di questa squadra infatti è venuto con un entusiasmo hai avuto un impatto dirompente stata una trattativa lunga penso iniziato a novembre con le abbiamo condiviso oppure un autogrill una chiacchierata di un’ora e mezza in autogrill proprio nel pre nel premercato ragazzo molto serio di entusiasmo Bergamasco di quelli giusti e Siamo veramente felici riteniamo sia un giocatore importante e io sono assolutamente convinto che che ci farà amare da questa gente perché è un giocatore forte ed un ragazzo generoso caratteristiche dal punto di vista tattico è un versatile o ha giocato tre quarti seconda puntata esterno quindi diciamo che è un giocatore che si presta a più utilizzi. Trotta, Marcello si è presentato da solo quindi io sarei pochissime ma pochissime parole per me è un grande grande attaccante che può fare la seria e può farla anche bene come dimostrato Quindi per me è un onore che abbia scelto questo progetto e l’ha fatto in maniera molto convinta anche con l’ausilio del fratello che voleva assolutamente che è Marcello venisse Qui è stata una trattativa elaborata Perché si trattava di uno scambio tra due giocatori importanti per le rispettive squadre Diciamo che si è legato a noi per sei mesi ma se legata a noi per 4 anni perché abbiamo un diritto di riscatto che è nelle nostre intenzioni nelle nostre intenzioni esercitare giocatore forte molto bravo a fare la prima la seconda punta giocatore forte tecnicamente un giocatore di gambe giocatore forte spalle alla porta Diciamo che per noi può essere un grande un grande valore aggiunto e ci aspettiamo Ci aspettiamo tantissimo da da questo ragazzo voleva giocare ha fatto l’impossibile per giocare la prima partita con il Frosinone ma non è stato possibile voleva dire subito però non non siamo riusciti ad incastrarsi faccio un grande in bocca al lupo a Marcello sperando che si possa togliere qui le soddisfazioni che magari nell’ultimo anno gli sono mancate sperando che possa dare a gli ascolani e a noi come società quelle soddisfazioni che Richiediamo un giocatore forte come lui lo diciamo a €500000

Eramo:

Volevo dire che sono molto molto contento di essere qui ad Ascoli in questa società che c’è una storia fantastica voglio solo precisare i miei tentennamenti non erano assolutamente arrivati cioè Ascoli o alla città era più una questione familiare o due bambini e poi spostarsi a gennaio non era facile però anche parlando con mia moglie era ero sicuro e sono sicuro che Ascoli e la scelta giusta per la mia carriera per quanto riguarda la sua domanda se mi ricordo quel quel crotone-ascoli è stato forse uno dei miei gol più belli durante la mia carriera e e lo ricordo Infatti sui social l’ho rivisto qualcuno la l’ha pubblicato è è un bel ricordo però Cercherò di farmi di farmi perdonare da dai tifosi e di fare disegnarne qualcuno importante anche per questa società. Nella mia carriera e la mezzala o Il centrocampista centrale Però anche durante questa parte di prima parte di stagione con la Nutella ho fatto il quinto di centrocampo sono un giocatore che riesce ad adattarsi Quindi io come il mio motto è quello di pur di giocare giocare anche in porta quindi va bene qualsiasi ruolo giocatore. A quale di spiri particolarmente che magari c’hai un generalmente giocatore tutti hanno un proprio giocatore preferito unito no c’è un tuo in base in base al ruolo che che che mi mettono in settimana cerco sempre di di guardare il meglio perché guardo tante partite e cerco di cogliere il meglio in qualsiasi ruolo perché un giorno si può anche fare l’attaccante Quindi bisogna saper fare anche l’attaccante e cercare di cogliere il meglio da qualsiasi persona quindi mi piace guardare anche se ho 30 anni Sono sicuro che ogni giorno si può si può migliorare e sono qui anche per questo. . una squadra che in fiducia e grazie a questa vittoria di Livorno ha trovato una squadra motivata. Quindi questo è il pane per questa categoria perché i risultati penso che vincere ti aiuta a vincere noi dobbiamo dobbiamo cercare di seguire questa strada e venerdì abbiamo una parte importante dove dobbiamo cercare di ottenere il massimo e io quello che posso dare sicuramente è il massimo impegno e la maglia la maglia sudata a fine partita quindi io l’impegno non mancherà mai cercherò cercherò di dare dare il massimo partita con la curiosità i tuoi compagni hanno segnato all’esordio se non sbaglio quindi non sarà facile però cercherò di fare di seguire le loro orme Ma magari sentiamo di nuovo loro.  Mister Stellone? Sì sì è stato stato un impatto positivo è un mister che giovane che sa quale sono a vissuto prima di noi l’esperienza da calciatore e sa quali Quali sono le dinamiche di spogliatoio Quindi se subito calato nella situazione. Prima i risultati sono importanti e speriamo di partire con il piede giusto con il Mister perché veramente ci può ci può creare qualcosa di importante 

Morosini:

Ringrazio direttore per le parole bellissime in realtà la città conoscevo forse anche vantare una presenza in in curva con mio nonno quando è fratello ha segnato in Ascoli Cittadella una giornata bellissima Andrea i miei genitori sono in tribunale dei genitori invece io il mio nonno che un grande un grande spirito sono andati in curva e quel giorno tanto forse l’unico che ha fatto mio fratello quell’anno abbiamo visto che abbiamo visto noi e dovrà microfono e niente per cui la piazza la conoscevo Il campionato lo conosco bene per cui so la passione. che questa questa pianta da ho avuto tutto ma diciamo che la mia voglia il mio essere sempre positivo ma fatto.  L’ha fatto vivere questa situazione nella maniera giusta Anzi forse mi sono sentito ancora ancora vivo dopo sei mesi un po’ di foto di giocato poco solo tre spezzoni inseriamo il Brescia e Mirko a mi sono sentito mi sentivo. Sicuramente vivo di una persona molto perbene di un grande giocatore questo lo sappiamo. Come leader sono molto giovane per essere l’idea c’è bisogno di esperienza A due ragazzi che sicuramente danno un anno più di me Puoi ridere sempre una parola un po’ particolare L’idea è di sono molti leader una squadra fuori al campo dentro al campo sicuramente al di là delle doti tecniche e tattiche poi gli addetti ai lavori vedranno se se potrò siamo noi potremo dimostrare in campo sicuramente il mio atteggiamento sarà sempre propositivo e positivo è appunto se posso se posso darmi un una una caratteristica è appunto la generosità ma non solo egoistica personale ma anche all’interno del gruppo nella squadra bene arrivato come rimarca il direttore diciamo hai diverse caratteristiche anche poi giocare in diversi ruoli ma Morosini Qual è il ruolo che preferisce lo so più neanch’io no Sì sì in realtà sono una seconda punta dai però è vero che ho fatto in questi anni un jolly d’attacco perché ho giocato la maggior parte mi è partito e trequartista seconda punta trequartista ho giocato molte partite esterno e all’inizio della mia piccola che aveva fatto Chiara mezzala in un 352 per cui mi sono sempre sempre allattato Cercando di interpretare quello che puoi è l’allenatore che ti chiede . Volevo chiederti come stai fisicamente perché a Livorno ci hai detto bene lì in zona Ma me l’aveva detto anche Ranieri quindi te lo richiedo No lo sto bene sto bene Ho recuperato avevo un po’ fastidio alla dottore Diciamo che ho giocato a Livorno un po’ al 70% Per questo me questo fastidio però ora recuperato e sto bene se ricordi in particolare o una partita che ricordi con piacere gol più bello ma più bello Non lo so È stato un bel bellissimo speciale per me è un Brescia Trapani perché c’erano incontro unico Tra l’altro forse 10 era dopo gli attentati a Parigi e poi avevo fatto questo gesto prendo la bandiera francese un po’ istintivo che era lì a bordo campo e quel giorno La sera non giocava per cui Poi avevo fatto il giro del mondo con questo gesto che per me era spontaneo No no Sicuramente non premeditato E sì quello lì qualche ricordo ricordo.

Trotta:

No è stata sicuramente una bella sensazione di tornare al gol sicuramente mancava da un bel po’ in campionato Però diciamo fin dal primo giorno ho sentito qua la fiducia di tutti della società del Patron dei tifosi e quindi sono andato con molto successo in campo a Livorno con molto timido ma poi diciamo nipote arrivato subito quindi ha iniettato fiducia alla squadra e a me stesso quindi da lì siamo partiti ancora più carichi fatta da un ragazzo che giocava a tratti.  Mister Stellone ci ha dato un grande impatto sappiamo che è arrivato da poco però sta cercando di darci subito subito le sue idee i suoi concetti quindi siamo seguendo in questi giorni alla lettera e cerchiamo già di farci trovare pronti per venerdì con le sue idee con i suoi concetti sicuramente può dare qualche consiglio. là davanti comunque fatto una grande carriera e quindi cercheremo di apprendere più possibile da lui. sappiamo che la classifica e corta anche arriva una squadra forte che anche loro hanno fatto un filotto di vittorie a parte la sconfitta di domenica sappiamo che era verso i figli è corta quindi sappiamo che tre punti li possono far fare un bel salto in classifica. quindi cercheremo di portarla a casa. Lo terremo sicuramente per la vittoria e speriamo vada bene per proiettarci con più serenità anche in vista della partita di Spezia. Diciamo che sono state molte chiacchierate col direttore sapevano la mia volontà di venire qui non era semplice quindi diciamo è stata c’è stato un po’ di alti e bassi però sapeva mio fratello sapere la mia volontà è lo ribadiva diciamo al direttore ogni giorno quindi siamo contenti di essere qui cercheremo di onorare questa maglia al meglio non era bisogno di cambiare aria come avevo bisogno di nuovi stimoli.  Ci sono stati tanti comunque anche importanti per momenti della partita mi ricordo quello lì che ho fatto in Inghilterra in Effect for Chelsea sai ero giovane Quindi ci sono tanti e In momenti diversi Ma credevo a modo suo ogni gol ha la sua importanza e anche quello di Livorno Il primo veloce. È stato un bel Colle ma soprattutto una liberazione.
Print Friendly, PDF & Email