Ascoli Piceno, nasce “Orien.Ta.Re” per un welfare delle capacitazioni

Si tratta di un progetto decisamente innovativo per il territorio ascolano e nasce da una rete di eccellenze che coinvolge il Liceo Classico Stabili-Trebbiani e il Dirigente Prof. Arturo Verna, il centro di Formazione Simbiosofia e la società T&P Consultinge verrà realizzato grazie al sostegno messo a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.

Il progetto è stato presentato dal Liceo Classico Stabili-Trebbiani a valer sull’avviso “Comunità educanti” emanato nel mese di aprile dalla Fondazione Carisap ed è risultato ammissibile a contributo dalla stessa Fondazione.L’iniziativa, fortemente voluta da tutta l’amministrazione comunale, a partire dal Sindaco Marco Fioravanti e dagli Assessori competenti e grazie al coinvolgimento del Coordinatore dell’ATS22 Domenico Fanesi verterà sul valore dell’orientamento, della crescita personale e dell’apprendimento permanente.

 

La finalità è quella di rendere operativo un welfare che rivoluzioni i paradigmi dello sviluppo umano per arginare la “perdita di futuro” e il “dilagare del nichilismo” soprattutto tra le giovani generazioni e coinvolgendo le scuole del territorio, i genitori e le famiglie, gli studenti, le parti datoriali, gli insegnanti e l’intera comunità per generare un tessuto sociale e relazionale che sia in grado di sostenere i giovani nei loro percorsi e progetti di vita. Orien.Ta.Re è una proposta di intervento che intende fare cultura nel cuore della nostra società, la scuola. Prendendosi cura dei suoi studenti offrendo loro la possibilità di accendere la loro stella, esprimere i loro talenti e credere nei loro progetti futuri. Orien.Ta.Reintende la scuola come sistema complesso ed integrato nel territorio: per tale motivo intende agire sulla comunità intera partendo dagli studenti e dalle loro famiglie, per estendersi agli insegnanti ed a tutti gli operatori del pubblico, del privato e del privato sociale che compongono il sistema territoriale ed il suo tessuto socio-economico.

 

Proprio per questo il progetto prevede l’erogazione di percorsi di orientamento formativo verso i giovani e corsi di formazione per care givers (insegnanti, assistenti sociali, policy makers, genitori ecc.) ma soprattutto il progetto prevede l’apertura dell’Associazione Orien.Ta.Re, acronimo di  Orientamento-Talento-Resilienza, che avrà sede sia a Piazza Roma ad Ascoli sia nella Biblioteca di Monticelli messa a disposizione dall’amministrazione comunale con l’obiettivo di creare un vero e proprio Centro per l’orientamento, l’educazione alla resilienza e lo sviluppo del talento. È fondamentale che la comunità si educhi al valore dell’orientamento formativo e che questo diventi essenza per una visione strategia di crescita e sviluppo sostenibile, di benessere delle persone e della comunità. L’orientamento formativo è, infatti, la possibilità di dare visione di un futuro realizzabile, l’opportunità di costruire legami, di disegnare uno scopo comune, di prendersi cura della salute delle persone, un agire di senso condiviso su misura per la persona e per la comunità.

 

In questo senso il Centro Orien.Ta.Re vuole essere anche un centro per l’orientamento specialistico dedicato all’integrazione socio-lavorativa delle diverse “fragilità” presenti nel territorio: per questo si avvarrà della collaborazione di pedagogisti specializzati in “Counseling d’orientamento per ledisabilità e le fragilità” qualificandosi come innovazione radicale e occasione di crescita per tutti.

Le attività progettuali avranno inizio dopo l’estate e saranno annunciate tramite un’apposita conferenza stampa alla quale sarà invitata la cittadinanza intera.