Ascoli Primavera, pari in 9 contro la Roma

Image Termina in parità (1-1) il big match fra Ascoli e Roma disputato sabato scorso al Centro Sportivo Città di Ascoli:

sono i bianconeri a passare in vantaggio dal dischetto al 28’ con Di Tacchio; in seguito due chiare occasioni da rete capitano sui piedi di Gauracs prima e De Vecchis poi, ma i due ascolani non finalizzano. I giallorossi hanno l’occasione per pareggiare con D’Alessandro, che Sorgi e Nazari, entrambi scivolati sul pallone, non riescono a fermare.
Nel secondo tempo l’Ascoli al 15’ si trova in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Fankà, fino a quel momento schierato a difensore destro. Cambia assetto Mister Fabbro, out De Vecchis, che poco prima solo davanti al portiere sbaglia un’altra occasione da rete, al suo posto Di Antonio, in modo da mantenere una difesa a 4 elementi. Dal 4-4-2 a rombo l’Ascoli passa al 4-4-1, ma l’uomo in meno si fa sentire e i giallorossi pareggiano immediatamente grazie ad un’autorete di Sorgi. Mister Fabbro opera altri cambi: fuori uno stanchissimo Ilari e D’Angelo, al loro posto Mandorlini e Cognigni. Negli ultimi minuti la Roma ha l’opportunità di portarsi in vantaggio, ma è la traversa a negare il gol; allo scadere grande parata del portiere giallorosso su un bel tiro di Di Tacchio. Ascoli che termina in 9 a causa dell’espulsione di Nazari.

"E’ stata una partita molto intensa – ha commentato Mister Fabbro al termine della gara – Buon pareggio quello conquistato oggi, contro una squadra che in questo campionato ha, insieme alla Lazio, un altro passo rispetto alle altre. Dal punto di vista del temperamento forse il risultato ci sta anche stretto, ma d’altra parte le occasioni per segnare le abbiamo avute con Gauracs, due volte con De Vecchis e sul finale con Di Tacchio. La Roma è una gran bella squadra con giocatori molto importanti, mi riferisco ai due difensori centrali e soprattutto a D’Alessandro, già aggregato alla prima squadra".