Ascoli punto d’oro. Ma la vittoria svanisce al 92.

altL’Ascoli conquista un pareggio sul campo difficile di Padova nella 17esima giornata del campionato di Serie B. Un uno ad uno scialbo tra Padova ed Ascoli, con botta e risposta tra l’ex Soncin e Raimondi nei dieci minuti finali. I bianconeri giungono all’appuntamento con solo due punti raccolti nelle ultime 4 gare, mentre i veneti sono reduci da due vittorie consecutive. Mister Silva Silva deve fare a meno di Zaza squalificato e ripropone la coppia Russo e Morosini a centrocampo, con Dramè in attacco al fianco di Feczesin. Mentre in panchina siedono Loviso, Fossati e per il rientrante Soncin. Mister Pea punta in avanti su Raimondi e Granoche supportati da Farias.

La prima frazione ha un avvio lento e entrambe le formazioni faticano a creare vere occasioni da gol. Al 16′ è il Padova a sfiorare il vantaggio con un gran bolide di Farias da fuori area con pallone che sibila l’incrocio dei pali a Guarna battuto. La gara appare rianimarsi ma la reazione dell’Ascoli giunge al 32′ con un tiro a girare dell’ex Dramè fuori di un metro. La gara non decolla il Padova fatica a creare gioco e l’Ascoli controlla senza grandi difficoltà. La prima frazione si chiude sullo zero a zero.

La seconda frazione si apre senza nessun cambio. Ma il gioco continua a latitare anche se l’Ascoli cerca di pungere maggiormente in attacco. Il Padova al 53′ ha una buona occasione per portarsi in vantaggio con Farias al 53′ ma tira  addosso a Guarna tutto solo in area il Padova ci crede e al 60′   è Rispoli  a rendersi pericoloso ma il rasoterra prevedibile e centrale con facile presa di Guarna. L’Ascoli si vede al 73′ con l’ex Dramè a far venire i brividi ai tifosi biancoscudati con un assolo davanti ad Anania dopo l’erroraccio di Cionek, ma il franco-maliano scarta con lentezza il portiere padovano e si fa rimpallare il tiro di Feltscher . Nonostante i vari cambi la gara non decolla. Al 82′ la gara si accende con l’ex di turno Soncin bravo a finalizzare un su perfetto lancio di Feczesin a firmare il gol del vantaggio ascolano. Il Padova ci prova con coraggio sino alla fine, ma non è giornata per i bianco scudati. Ma quando sembra finita per il Padova ecco spuntare ancora dal cilindro, al 92′, la magia su punizione angolata del giovane Raimondi che trova impreparato un Guarna non impeccabile. Finisce in parità con  delusione sia in casa del Padova, sia in casa bianconera per il successo svanito proprio sui titoli di coda.

TABELLINO

PADOVA (3-4-1-2): Anania; Cionek, Fletscher, Trevisan; Rispoli, De Vitis (69´ Galli), Nwankwo, Renzetti; Farias; Raimondi, Granoche (77´ Jelenic). All. Pea.

ASCOLI (3-4-1-2): Guarna; Ricci, Peccarisi, Faisca; Scalise, Russo, Di Donato (89´ Capece), Pasqualini; Morosini (73´ Fossati); Dramè (69´ Soncin), Feczesin. All. Silva.

Arbitro: Abbattista di Molfetta.

Reti: 82´ Soncin, 92´ Raimondi

 

RISULTATI SERIE B 17ESIMA GIORNATA
Bari-Sassuolo 3-3, Brescia-Verona 2-0, Empoli-Spezia 2-2, Juve Stabia-Cittadella 1-1, Livorno-Grosseto 4-0, Modena-Novara 1-0, Padova-Ascoli 1-1, Varese-Ternana 1-0, Virtus Lanciano-Cesena 3-3, Pro Vercelli-Vicenza ore 18, Reggina-Crotone 3 dicembre

CLASSIFICA
Sassuolo 39, Livorno 38, Verona 32, Brescia, Padova, Varese 26, Modena e Juve Stabia 25, Cittadella ed Empoli 22, Spezia 21, Bari 19, Ternana e Ascoli 18, Crotone e Vicenza 17, Cesena 16, Reggina e Virtus Lanciano 14, Pro Vercelli 11, Novara 10, Grosseto 8.

PROSSIMO TURNO
Sassuolo-Modena (venerdì), Brescia-Reggina, Cesena-Empoli, Crotone-Virtus Lanciano, Grosseto Pro Vercelli, Verona-Ascoli, Vicenza-Livorno, Novara-Padova, Spezia Bari, Ternana-Juve Stabia.

Commenti:

ASCOLI

Massimo Silva: ‘E’ chiaro che il gol subito nel recupero su punizione di Raimondi ci ha rovinato una vittoria che sarebbe stata meritata contro un’ottima squadra. Sono comunque contento per l’atteggiamento tattico della mia squadra nell’aver bloccato le fonti del gioco padovano e aver annullato Granoche, visto che alla vigilia temevamo le loro ripartenze. Il successo sarebbe stato un toccasana importante per la nostra classifica, dal momento che lottiamo sempre per una salvezza tranquilla’.