Ascoli segna con Vegnaduzzo. L’Arbitro regala il rigore vittoria al Pisa.

Spread the love

altL’Ascoli  beffato al 94, esce sconfitto dall’Arena Gribaldi di Pisa nella 10a giornata di Lega Pro. Il 2-1 finale permette alla formazione toscana di rimanere al vertice della classifica. Mentre in casa bianconera il cambio di allenatore non ha dato i risultati attesi e subisce la terza sconfitta consecutiva in tre gare due di campionato e una di coppa.  L’Ascoli passa in vantaggio nella prima frazione con Vegnaduzzo.

 

 

Il Pisa trova il pareggio al 75’ grave l’ingenuità difensiva, lo scontro tra il portire ed un giocatore bianconero, regala  la più facile palla gol a Kosnic . Nel finale succede di tutto prima l’espulsione di Bollino e a tempo scaduto Rosania viene espulso, atterra in area Napoli, rigore inesistente solo contrasto spalla contro spalla e il giocatore che si tuffa . Il Pisa  ringrazia il direttore di gara per il regalo e con Favasuli segna il gol vittoria.

 

 

 

 

Il tabellino:

PISA (4-2-3-1): Provedel; Sabato (46′ Caputo), Kosnic, Goldaniga, Pellegrini; Mingazzini (72′ Forte), Sampietro; Favasuli, Giovinco (59′ Bollino), Napoli; Arma. A disp: Pugliesi, Lucarelli, Melis, Cia. All: Pagliari

ASCOLI (4-3-3): Russo; Giacomini, Scognamillo, Rosania, Scalise; Gandelli (94′ Scicchitano), Pestrin, Capece (90′ Di Gennaro); Tripoli, Vegnaduzzo (74′ Iotti), Falzerano. A disp: Pazzagli, Massei, Schiavino, Storani. All: Giordano

Arbitro: Rasia di Bassano

Marcatori: 43′ Vegnaduzzo (A), 75′ Kosnic (P), 93′ (rig.) Favasuli (P) 

Note: angoli: 3-3. Ammoniti: Tripoli (A), Scognamillo (A), Rosania (A), Favasuli (P), Giacomini (A), Kosnic (P), Bollino (P). Espulsi: 89′ Bollino (P) per proteste, 91′ Rosania (A) per doppia ammonizione. Recupero: 0′ pt / 3′ st. Spettatori: 4300 circa