ASCOLI-VENEZIA 1-1 interviste post gara

L’Ascoli conquista un pareggio, nonostante l’inferiorità numerica, contro il Venezia di tanti  ex.

ASCOLI (4-3-3): Leali; Pinna (37′ st Mosti), Brosco, Quaranta, D’Orazio; Saric (19′ st Corbo), Danzi (1′ st Eramo), Sabiri; Parigini (19′ st Bajic), Dionisi, Bidaoui (31′ st Cangiano). A disp. Sarr, Ghazoini, Avlonitis, Caligara, Lico, Simeri, Charpentier. All. Sottil

VENEZIA (4-3-3): Pomini; Mazzocchi, Svoboda, Ceccaroni, Ricci; Fiordilino (36′ st Bjarkason), Taugourdeau, Maleh (22′ st Cenigoj); Aramu (22′ st Forte), Esposito (36′ st Bocalon), Di Mariano. A disp. Maenpaa, Ferrarini, Molinaro, Cremonesi, Modolo, Felicioli, Rossi, St Clair, Bocalon. All. Zanetti

ARBITRO: Serra di Torino

RETI: 2′ st Fiordilino (V), 41′ st Bajic (A)

NOTE: ammoniti Ceccaroni (V), Saric (A), Danzi (A), Bidaoui (A). Espulso al 13′ st Brosco (A) per somma di ammonizioni. Rec. 0′ pt, 3′ st.

Al termine della sfida coi lagunari, Mister Sottil ha commentato la gara “Di fronte avevamo un’ottima squadra, i ragazzi, per l’ennesima volta in inferiorità numerica, hanno reagito da vera squadra, da squadra che ci crede. 

Mirko Eramo “E’ un punto che vale molto, non tanto per la classifica, ma per il morale. Per come si era messa la partita è importante aver portato qualcosa a casa, eravamo in inferioità numerica, Leali ci ha salvati in più occasioni, è un punto che muove la classifica.

Nicola Leali “Sono contento di aver contribuito ad ottenere un pareggio importante contro un Venezia che ci ha attaccato bene e che ha creato tanto. Siamo stati bravi alla fine a pareggiarla.