ATLETICA, DOMANI FABBRI IN POLONIA NEL PESO

Se nel mezzofondo Yeman Crippa darà l’assalto al record italiano del miglio a San Donato Milanese (stasera), nel weekend post-Assoluti anche i lanci guadagnano la copertina. E quando si parla di lanci, non si può non pensare al gigante Leonardo Fabbri, e al suo attuale status di leader europeo 2020 del peso, in virtù dell’eccezionale 21,99 di Padova. A sette giorni da quella spallata, l’appuntamento è per domenica alle 19.10 a Chorzow, in Polonia, per sfidare alcuni dei fenomeni mondiali della specialità e confrontarsi sul palcoscenico stellare che gli compete. Comincia la campagna d’Europa del campione olimpico e migliore dell’anno Ryan Crouser, argento iridato a Doha nella “finale delle finali”: sensazionale il suo 22,91 stagionale, alle porte dei ventitré metri, e da urlo anche la serie completamente +22 di sabato scorso a Des Moines. Irraggiungibile – almeno per ora – il fuoriclasse statunitense, Fabbri può però giocarsela con altri colossi del peso al Memorial Kamila Skolimowska: il 23enne fiorentino dell’Aeronautica ritrova il polacco campione europeo Michal Haratyk (21,88 stagionale, 22,32 nel 2019), l’altro polacco da 22,25 Konrad Bukowiecki (miglior lancio nella scorsa edizione del Memorial a Chorzow) che l’ha battuto nel 2019 agli Europei U23 ma che quest’anno non è ancora esploso, il due volte campione del mondo tedesco David Storl con cui Fabbri ha “pareggiato” a Bydgoszcz e lo statunitense che in questa stagione ha allungato di un metro (come Leo) Nick Ponzio (21,72). Diretta streaming sul canale YouTube di World Athletics, come ogni tappa del Continental Tour Gold, per un meeting che presenta anche il trio Kendricks-Lisek-Lavillenie nell’asta, Yuliya Levchenko nell’alto, il disco di Daniel Stahl, i 1500 di Laura Muir [ISCRITTI].

LANCI DI QUALITÀ – Sempre per i lanci azzurri, alcuni dei migliori interpreti del settore tornano in azione dopo gli Assoluti. La tricolore del disco Daisy Osakue (Fiamme Gialle) gareggia domenica alle 19: sulla pedana di Donnas (Aosta) la campionessa mondiale universitaria cerca i sessanta metri, in una gara che attende l’intero podio di Padova, con Natalina Capoferri (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) e Diletta Fortuna (Carabinieri). Donnas anche per la primatista italiana under 23 del giavellotto Sara Zabarino (Acsi Italia). A Merano (Bolzano), domenica mattina, il peso scagliato dal neo italiano dell’Enterprise Sport & Service Zane Weir, partner d’allenamento di Fabbri e secondo a Padova, può atterrare ancora più lontano dopo il 20,31 degli Assoluti.

IL SERVIZIO COMPLETO: http://www.fidal.it/content/Weekend-Fabbri-a-Chorzow-Osakue-a-Donnas/128785

ROVERETO: BOGLIOLO, JACOBS E IAPICHINO MARTEDÌ AL PALIO DELLA QUERCIA
Il Palio della Quercia è più forte di tutto, anche della pandemia, ed è pronto per proseguire la propria storia gloriosa che martedì 8 settembre celebrerà l’edizione numero 56. “Un’edizione straordinariamente difficile – sono le parole del presidente dell’Us Quercia Carlo Giordani durante la presentazione ufficiale di sabato mattina a Rovereto (Trento) -. La qualità non sarà la stessa di edizioni passate, ma è inevitabile in questo contesto. E la presenza del pubblico sarà limitata a 500 spettatori”. Difficoltà oggettive ma la volontà di resistere è stata premiata da un cast comunque importante, che contempla campioni del mondo indoor come l’ostacolista britannico Andrew Pozzi (110hs), medaglie olimpiche come nei 100 la sprinter britannica Daryll Neita (bronzo a Rio nella 4×100), o il turco dei 400hs Yasmani Copello (terzo ai Giochi del 2016), e medaglie iridate, ed è il caso dello statunitense Erik Sowinski negli 800, del lunghista sudafricano Ruswahl Samaai e via dicendo. Un parterre in cui spicca tra gli altri la presenza dell’olandese Liemarvin Bonevacia sul giro di pista, del sudafricano Akani Simbine nei 100 metri, della lituana Airine Palsyte nell’alto.

ROVERETO AZZURRA – La pista azzurra di Rovereto rimessa a nuovo nella scorsa stagione vedrà impegnato un cospicuo numero di italiani di rango, un gruppo capitanato – in senso figurato – dall’ostacolista ligure Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro), reduce tra le altre cose dal successo di Stoccolma in Diamond League, e dallo sprinter Marcell Jacobs (Fiamme Oro), campione italiano dei 100 e capolista stagionale con 10.10. La campionessa europea under 20 Larissa Iapichino (Atl. Firenze Marathon) promette grandi cose nel lungo, così come le velociste Zaynab Dosso (Fiamme Azzurre), Irene Siragusa (Esercito) e Anna Bongiorni (Carabinieri) nei 100. Allungando la distanza, il giro di pista aspetta Vladimir Aceti (Fiamme Gialle) e al femminile Rebecca Borga (Fiamme Gialle), Raphaela Lukudo (Esercito) e Ayomide Folorunso (Fiamme Oro), con Elena Bellò (Fiamme Azzurre) ed Eleonora Vandi (Avis Macerata) negli 800 metri. Ad arricchire ancor più lo spettacolo ci saranno diversi freschi campioni italiani: oltre ai già citati, ecco Simone Barontini (Fiamme Azzurre, 800), Lorenzo Perini (Aeronautica, 110hs), Mario Lambrughi (Atl. Riccardi Milano 1946, 400hs), Filippo Randazzo (Fiamme Gialle, lungo) ed il padrone di casa Norbert Bonvecchio (Atletica Trento, giavellotto) al maschile, Carolina Visca (Fiamme Gialle) al femminile, accompagnata dalla capofila stagionale del salto in alto Erika Furlani (Fiamme Oro).

TV – Il Palio della Quercia sarà trasmesso su RaiSport+HD dalle 20.30 alle 22.20 di martedì 8 settembre.