BIS DI AMODEO A MAGIONE

Spread the love

La pioggia battente non ha reso meno emozionanti le 2 gare conclusive del Trofeo Alfa 33 che fino all’ultimo giro hanno lasciato il pubblico con il fiato sospeso per conoscere il nome del campione 2009. Proprio a causa del diluvio, la prima corsa delle Alfa 33 ha visto l’avvio con partenza lanciata alle spalle della safety car. I dodici giri della semifinale hanno visto la vittoria di Lorenzo Marioli, che con grande grinta ha tentato di risalire la classifica generale.

I contendenti al titolo Amodeo, Bettini e Gaudenzi non sono stati certo a guardare: Amodeo, che scattava dalla prima fila, si è mantenuto avanti in classifica con il secondo posto in gara, che gli ha conferito abbastanza punti da poter continuare a prevalere su Bettini; il toscano, con una bella rimonta dalle retrovie, si è aggiudicato il terzo posto, seguito da Gaudenzi. A questo punto è stato necessario attendere l’ultima gara della stagione per conoscere il nome del campione. Infatti, allo scattare dell’ultimo semaforo verde del 2009 per le Alfa 33, i due antagonisti Amodeo e Bettini per ironia della sorte si sono ritrovati affiancati in ultima fila sullo schieramento di partenza. A questo punto tra Amodeo e Bettini è iniziato un vero “corpo a corpo” tra i due sulla pista resa scivolosa dalla pioggia, in cui Amodeo ha avuto la peggio rimediando una foratura che poteva compromettere il risultato finale, costringendo gli uomini del suo Team ad un veloce cambio gomme. Alla fine, mentre Marioli ha bissato la vittoria ottenuta in gara 1, Bettini (campione uscente) è riuscito a portarsi in quarta posizione, ottenendo i punti necessari per sperare fino alla fine nel “grande bis”. Ma il coriaceo pilota ascolano Pasqualino Amodeo non ha mai smesso di spingere a fondo e, al rientro dal cambio gomme, ha siglato persino il secondo giro più veloce della corsa, meritando di conquistare per la seconda volta in carriera (la prima nel 2006) il titolo di campione Alfa 33. Solo due punti, alla fine, separano in classifica finale Amodeo e il vice campione Sandro Bettini. Alla gioia del pilota si unisce la grande soddisfazione del Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno.