Cade con onore l’Ascoli a Livorno, decide Rossini

Image Si ferma dopo tre vittorie consecutive la striscia positiva dell'Ascoli di Colomba. Nell'anticipo serale dell'ultima giornata di andata i bianconeri perdono 1-0 in casa del Livorno capolista, nonostante una bella prestazione che fa ben sperare per il futuro.

I toscani di Acori faticano più del previsto contro i marchigiani, ridotti in dieci dal 40' del primo tempo per l'espulsione dell'ex Giallombardo (fallo da ultimo uomo su Tavano lanciato a rete). Il rosso cambia il volto di una gara fin lì equilibrata, con i due portieri De Lucia e Guarna costretti a superarsi in più di un'occasione per mantenere la porta inviolata. Il Livorno sblocca la partita al 17^ della ripresa, quando Rossini, subentrato appena sei minuti prima a Danilievicius, mette alle spalle di Guarna un bel cross dalla destra di Diamanti. Per il 30enne centravanti è la quarta rete stagionale. L'Ascoli prova a reagire ma in dieci fa fatica, sfiorando però il pari al 91^ con un gran destro da fuori di Belingheri. Finisce 1-0, con i toscani che chiudono in vetta il girone d'andata con 38 punti, mantenendo l'imbattibilità casalinga che dura dall'11 maggio 2008. Per l'Ascoli prima sconfitta del 2009, ora bisognerà andare a Vicenza a cercare punti preziosi per uscire dalla zona playout.