Calcio a 5 Ipovedenti: Primi 3 punti per Pesaro 2001

Spread the love

L’Invicta Pesaro 2001 sudando le 7 famose camicie batte Cagliari Un anticipo ricco di gol e di emozioni, quello della terza giornata del campionato italiano di calcio a 5 per ipovedenti. I tre punti se li aggiudica l’Invicta Pesaro 2001 che ha superato il Tigers Cagliari per 7-3 grazie alle triplette di Daniele Del Canto e Mastracci, oltre alla rete di Raviele. Per il Cagliari doppietta di Trenta e gol di Caria. Si presenta molto più difficile del previsto e sicuramente il risultato non rispecchia l’andamento della gara. Forse, i campioni d’Italia subito in vantaggio già dopo pochi minuti, pensavano fosse “facile”, e quindi cade una rilassatezza natalizia che porta fiducia e concretezza nel gioco con sempre più convinzione di far bene agli ospiti. Infatti con superficialità difensiva e grazie all’autorete di Del Canto D. i Tigers Cagliari raggiungono la meritata parità. Così a metà tempo da un’azione su punizione trovano ancora la rete del vantaggio. I pesaresi escono da un time out del mister Belluomini con un altro piglio e per la fine del primo tempo riportano il punteggio in perfetta parità. Però la ripresa riparte con la stessa musica, Cagliari attacca, Pesaro 2001 distratta subisce il 3-2. E’ solo a questo punto che, riuniti di nuovo in un altro time out, il quintetto si guarda in faccia e pensa che sia arrivata l’ora di far sul serio. Poche parole del capitano Del Canto A. bastano per portare tranquillità e a far macinare i compagni azione su azione. E qui anche le tigri non possono più nulla e diventano spettatori piegandosi alla forza dei campioni in carica fino al 7-3 finale. – Non è così che dobbiamo approcciare le partite – dice il presidente Gramolini – non si recupera sempre in corsa, ma per oggi ci va bene così, inanelliamo intanto i primi 3 punti poi sarà compito del mister a motivare meglio i ragazzi. Piccolo anèddoto: avevo ricevuto un sms due minuti prima del calcio d’inizio in cui mi avvisavano che “la VL vince al PalaMaggiò”, quindi ho radunato i ragazzi attorno me chiedendo loro una vittoria anche da parte nostra e così è stato. Inoltre sia la Vis che il rugby, oltre a noi nella seria A, hanno tutte vinto -.