Calcio PRIMA CAT: JRVS ASCOLI-CENTOPRANDONESE 2-0 (p.t. 1-0)

Spread the love

altUn due tre, fila tre. Nove punti nelle tre ultime partite quando nelle precedenti 9 ne avevamo totalizzati solo 7, che abbiamo trovato il filone giusto? Oggi era un’altra partita delicata, un altro spareggio, noi dovevamo confermare il buon momento e loro riscattare la brutta battuta d’arresto in casa con l’Altidona. Il mister doveva ancora fare i conti con assenze importanti, ma per lui non è un problema, ci è abituato, e ha catechizzato a dovere i suoi come fa sempre. Determinazione, applicazione, corsa e la partita ce la giochiamo con tutti. Se poi ci assiste anche un po’ di fortuna, come oggi, ci si ritrova a guardare la classifica da una prospettiva migliore come mai da inizio campionato. Ora si deve solo continuare così, battere il ferro finché è caldo.
Bell’inizio con una combinazione Cosmi Valenti Cosmi con Bordoni costretto ad una difficile parata. Due tiri da fuori ben controllati da Orlando e al 17° Valenti, al secondo di fila, va in gol con un tiro dal limite che il portiere riesce solo a toccare. A questo punto la JRVS controlla e la Centoprandonese prova a recuperare. Una bella girata in area di Palestini viene deviata in angolo da Orlando Agostini, ma l’occasione più ghiotta ce l’ha Carosi al 43° quando al momento del tiro a cinque metri dalla porta viene anticipato in angolo da un gran recupero di Del Buono. La JRVS per legittimare il vantaggio manca il raddoppio con Valenti che viene ribattuto a botta sicura sul dischetto del rigore.
Primi 10 minuti del secondo tempo di chiara marca ospite. JRVS che arretra troppo e rischia di subire il pari già al 47° con Palestini da fuori e al 53° quando Orlando ricaccia letteralmente dal sette alla sua sinistra un bolide dai 22 metri di Celi. Si scuote la JRVS e al 58° su calcio d’angolo, caparbiamente conquistato da Gigli, va sul 2-0 con Angelini che, in mischia, mette dentro in semi-rovesciata. La Centoprandonese non ci sta e la partita diventa accesa e bella, capovolgimenti di fronte continui e al 66° li ospiti hanno l’occasione più ghiotta per accorciare e riaprire la partita. Rigore per fallo di mano di Angelini (ammonito nell’occasione) e De Santis viene parato da un grande Orlando che respinge anche la ribattuta. L’ultimo sussulto è un palo esterno colpito al 92° da Carosi, poi arriva il fischio finale che mette in cascina questi altri tre punti d’oro. Bravi tutti, sugli scudi Orlando che a parte i guanti “scivolosi” si è esibito in due tre interventi determinanti. Onore alla Centoprandonese che esce forse con un passivo troppo pesante.

JRVS Ascoli 1966: Agostini, De Marco S., Del Buono, Passalacqua, Angelini, Mariani, Fiori, De Marco M., Gigli (89° Catalani), Cosmi (86° Massa), Valenti (65° Bianchini). In panchina: Spicocchi, Romani. Mister Morganti

Centoprandonese: Bordoni, Alessandrini (82° Vannicola), Curzi, Gabrielli, De Santis, Cucco (57° Faini), Celi, Deogratias, Carosi, Palestini, Testa C.(70° Cariotti). In panchina: Sciamanna, Mercatali, Illuminati, Testa. Allenatore Mascitti

I gol: 17° Simone Valenti (J) 58° Angelini (J)
Arbitro Preci di Macerata – Ammoniti De Marco-Cosmi-Angelini (J) Testa C. (C)