Calcio Prima Categoria : Comunanza – JRVS Ascoli 2-3

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
alt Non c’era alternativa ai tre punti. Sfido chiunque a crederci quando al 28° del 1° tempo si era sotto di due a zero, o quando al 47° l’arbitro fischiava un rigore, molto ma molto dubbio, anzi non c’era, a favore dei padroni di casa che potevano andare sul 3 a 1 e chiuderla lì. Ma il calcio è bello per questo, mai disperare, correre e sudare e soprattutto crederci. Sai che non stai disputando la tua miglior partita, ma sai pure che ti giochi una buona fetta di campionato anche solo con un pari e allora testa bassa e spingi fino alla fine. Un po’ di fortuna ed il gioco è fatto. La JRVS si è presentata a Comunanza con Romani, Fiori e Mauro out, non che senza di loro non si va avanti, ma sicuramente con la Juniores impegnata alla stessa ora a San Benedetto la panchina era supercorta ed i cambi limitati anche nei ruoli più importanti. Il mister fa buon viso a cattivo gioco e rimescola un po’ i ruoli per mettere in campo una formazione il più funzionale possibile spostando Passalacqua sulla linea dei difensori ed affidandosi a centrocampo al giovane Francesco Ventura con Simone Valenti sacrificato sulla linea dei centrocampisti. Il gioco scorre liscio per 25 minuti, un po’ di predominio territoriale della Jrvs ma nessun pericolo per il portiere, poi decidiamo di farci male e nel giro di sette minuti prendiamo un uno-due micidiale, un gol bellissimo dell’undici locale che ha sfruttato al meglio un nostro disimpegno così così ed un pasticcio di Orlando che lascia incustodita la porta per il due a zero. Piccola reazione che al 42° ha portato al bel 2 a 1 di testa di Carmine su perfetto assist da calcio d’angolo di Luzi che ci rimette in gioco. Negli spogliatoi ripassata gigante del Mister che chiede ai suoi di tirar fuori l’anima e vincere la partita. I ragazzi rientrano carichi, ma già dopo due minuti il Passa anticipa l’attaccante calciando via il pallone e si prende il calcio dell’avversario sotto la scarpa. Rumore dell’impatto, urla dell’attaccante stramazzato al suolo, vociare di panchina e pubblico ed ecco servito il rigore che potrebbe chiudere l’incontro, almeno dal punto di vista pscicologico. Qui entra in campo la fortuna che aiuta gli audaci. L’autore dello splendido primo gol, tradito forse da un ciuffo d’erba o da una scivolata, invece che il gol ralizza una meta e spara almeno 5 metri sopra la traversa. E’ il segnale che forse è cambiata l’aria. Entra Mauro per Fabio, il Mister ridisegna la squadra e la JRVS comincia a produrre occasioni da rete e più di una volta si va vicini al pari con un paio di mischie davanti alla rete che hanno fatto quasi gridare al gol con Andrea Angelini. Fatto salva qualche ripartenza senza esito del Comunanza gli ultimi quindici mintui sono stati un vero e proprio assedio e al 85° su assist del solito Luzi Cristiano Gentileschi ha messo dentro di testa il meritato pari. La partita si è accesa, l’arbitro ha sicuramente contribuito con alcune decisioni cervellotiche, e al 88° ne ha fatto le spese il numero 8 di casa che ha pagato con un doppio cartellino un entrata su Mauro. Al 90° su un’altra azione convulsa da calcio d’angolo, la palla è finita al limite sui piedi del pivellino Ventura che con calma ha controllato e sparato un fendente che passando fra una selva di gambe ha toccato quella giusta che ha deviato il pallone lontano dal portiere e dato la vittoria alla JRVS. Sul 2 a 3 entra Catalani e dopo appena 30 secondi riesce a farsi espellere per una brutta entrata in scivolata, vista da vicino l’espulsione ci stava tutta. Al fischio finale animi accesi degli ospiti nei confronti dell’arbitro e soprattutto del nostro Orlando reo, secondo loro, di un gestaccio nei confronti del pubblico. Noi tutti concentrati sui festeggiamenti per il 3 a 2 non lo abbiamo visto, ma abbiamo sempre condannato e condanneremo i comportamenti antisportivi da qualsiasi parte arrivino, anche se sotto l’effetto adrenalinico della partita. Buona e importantissima vittoria per noi, frutto più della rabbia che della tecnica, sconfitta troppo pesante per i ragazzini del Comunanza che meritavano sicuramente di più. Male l’arbitro, ma sicuramente non ha inciso sul risultato. Hnno giocato: Orlando 4 – De Marco S. 6 – Angelini 6 – Passalacqua 6,5 – Gentileschi 6,5 – Valenti 6 (90° Romani n.g.) – Ventura 6 (Catalani 92° n.g.) – Gigli 6= (De Marco M. 6) – Mariani 6,5 – Luzi 6- Bianchini 6,5 – In panchina Spicocchi e Bonfini. Mister Morganti 6 – Ventura e Natalini
Prima Squadra campionato prima categoria
Print Friendly, PDF & Email