Campionato nazionale di serie “C” del gioco del torball

Sabato 30 e domenica 31 gennaio si svolgeranno, presso il palazzetto dello Sport A. Galosi di Monterocco, le gare valevoli per la prima giornata del campionato nazionale di serie “C” del gioco del torball, lo sport più praticato in Italia da non vedenti e ipovedenti.

La città di Ascoli Piceno dall’anno scorso è degnamente rappresentata dalla Polisportiva “Picena non Vedenti” che in questo campionato non esita ad esternare apertamente le sue ambizioni di accedere alla categoria superiore, nonostante le innumerevoli difficoltà di un campionato che quest’anno si presenta particolarmente ostico. Tuttavia giocare la prima giornata nella propria città sarà sicuramente un’arma a nostro favore: invitiamo perciò la cittadinanza ascolana e non solo a scoprire le regole di questo poco noto ma affascinante sport e soprattutto a sostenerci per vincere il maggior numero di gare possibili, in vista della seconda e della terza giornata, che si giocheranno rispettivamente ad Avellino e Latina. Le numerose partite, della durata di circa quindici minuti, vedranno affrontarsi la nostra Polisportiva “Picena” con le compagini del Chieti, Foggia, Campobasso e Fiorentina in gare di andata e ritorno, si giocherà sabato pomeriggio dalle 15.00 alle 19.00 circa e domenica mattina dalle 9.00 alle 13.00 circa.

Lo sport, oltre che infallibile mezzo per dimostrare le proprie capacità agonistiche, è utile a tutti i non vedenti per abbattere gli apparenti limiti che la loro disabilità gli impone, oltre che per rafforzare i rapporti di amicizia e di complicità con tutti quelli che li circondano.

Un plauso particolare va al Nostro tecnico Giovanni PALUMBIERI

Con la speranza che accogliate positivamente questo nostro invito accorrendo numerosi, ringraziamo vivamente l’assessorato allo Sport del Comune di Ascoli Piceno per la gentile cessione della palestra, nonché gli amici sponsor della FAINPLAST – FONDAZIONE “SIMONA ORLINI” e l’industria casearia “SABELLI” che dall’anno scorso ci permettono di portare avanti la nostra avventura sportiva, da parte di Noi atleti e non appartenenti alla Polisportiva “Picena non vedenti” sapremo onorare e portare in alto i colori della nostra Città.