Cani: “Non siamo appagati”

Spread the love

Image Alla ripresa degli allenamenti dopo la sosta pasquale è stato Edgar Cani a presentarsi ai cronisti: "Ero determinato e carico per lo scontro con il Parma – ha ammesso il centravanti dell'Ascoli – ormai lo sentivo vicino.

Pazienza, avremo più tempo per prepararlo in maniera ottimale. Mentalmente passiamo invece da uno scontro che potrebbe essere considerato di vertice a uno che vede coinvolta in pieno una squadra in lotta per la salvezza. Dovremo essere bravi a tenere lo stesso atteggiamento. Battere il Frosinone sulla carta sembrerebbe più facile che avere la meglio sul Parma ma non è così. Magari penseranno di trovare un Ascoli quasi salvo e quindi appagato e rilassato, si sbaglierebbero di grosso. A Frosinone, all'andata, perdemmo una partita strana e vogliamo riscattare quella sconfitta che ci è rimasta indigesta. A livello personale penso solo a finire bene questo campionato, se poi il Palermo è interessato a riavermi lo vedremo. Per adesso quello che si sente in giro sul mio conto è privo di fondamento. Certo che dall'inizio di stagione è cambiato molto, basti pensare che a gennaio potevo andare via, ma ho deciso di rimanere e giocando ho fatto grandi miglioramenti".