“Cattolici, ebrei ed ortodossi: Ascoli ecumenica” ha fatto centro

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

ASCOLI – Ha fatto centro, vista l’ampia partecipazione di persone di ogni età, la camminata culturale “Cattolici, ebrei ed ortodossi: Ascoli ecumenica” che è stata organizzata dall’Unione Sportiva Acli Marche nell’ambito del progetto “Sport senza età”.

Il percorso nel centro storico, predisposto dalla guida turistica Valentina Carradori, ha incrociato la storia della città di Ascoli con quella delle religioni di cui si trova ancora traccia nel centro cittadino ossia cattolici, ebrei ed ortodossi.

“Cattolici, ebrei ed ortodossi: Ascoli ecumenica” rientra nel progetto “Sport senza età” che è organizzato dall’Unione Sportiva Acli Marche, col patrocinio dell’amministrazione comunale di Piceno e della Chiesa valdese – Fondi otto per mille.

Le zone attraversate sono state molto interessanti perché abbinate proprio alla storia delle religioni presenti in città e dunque Piazza Arringo, rua degli albanesi, via dei Tibaldeschi, via Giudea, via David d’Ascoli, Piazza Simonetti sono divenuti dei veri e propri contenitori culturali come anche le chiese a cui si è fatto riferimento come ad esempio quella di San Venanzio, ora chiesa ortodossa, o come la sinagoga ebraica in cui oggi si trova il locale “La nicchia”.

All’iniziativa erano presenti il vice presidente del Consiglio regionale delle Marche Piero Celani, il presidente regionale dell’U.S. Acli Marche Giulio Lucidi ed in rappresentanza delle Acli di Ascoli Piceno Giorgio Canala ed Alfonso Padalino.

Il prossimo appuntamento con le camminate culturali è fissato per il giorno 8 marzo. Per ulteriori informazioni sulle varie attività organizzate si possono consultare il sito www.usaclimarche.com o la pagina facebook dell’Unione Sportiva Acli Marche oppure inviare un messaggio al numero 3442229927.

Print Friendly, PDF & Email