Cesena-Ascoli 1-1 e buona pasqua a tutti

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’ascoli spreca una nuova occasione, e si fa raggiungere in zona cesarini  da un coreaceo cesena. Il risultato finale di 1-1 è quantomeno beffardo ma giusto e  conferma i limiti della compagine bianconera.

  Solo al quinto minuto di recupero il Cesena e` riuscito a sfondare la porta dell’ottimo Paoloni con una prodezza di  Moscardelli, che fino a quel momento aveva negato ai padroni di casa il meritato pareggio. È stata una bella partita tra un Cesena determinato a fare risultato pieno per continuare a sperare nella salvezza ed un Ascoli,che non ha più obbiettivi, ma sceso in campo intenzionato a non regalare nulla a nessuno. La compagine bianconera si dispone con il canonico 4-4-2 ma con diverse novità, la presenza di Paoloni tra i pali sugli esterni Nastos e Pesce, centrali vede il rientro di Cioffi affiancato da Micolucci. A centrocampo come esterni Job e Guberti e centrali Bellingheri e Di Donato la novità è nella coppia di attacco Soncin siede in panchina per lasciare il posto a Gaeta che affianca Bernacci. Il cesena di Mr Castori risponde con 4-2-3-1 affidando l’attacco a Moscardelli. La gara ha un avvio lento e la prima vera occasione arriva solo  al 26’ Croce sfonda a sinistra, la palla finisce sui piedi di Ferretti che incrocia bene ma trova la base del palo, al 32’  l’ascoli risponde con Job in contropiede, palla per Bernacci che conclude di potenza ma trova lo splendido intervento di Artur, poi più nulla fino al 45’ il duplice fischio manda tutti a prendere un tea caldo. La seconda frazione vede un ascoli più intraprendente e la prima occasione arriva al 7’ Gaeta regala a Di Donato un rigore in movimento, alta la conclusione del centrocampista ascolano, al 15’ di nuovo l’ascoli con  Belingheri sfiora il palo direttamente da calcio piazzato, al 17’ vantaggio dell’Ascoli  Micolucci devia  per Bernacci che in modo impeccaabile anticipa il suo marcatore diretto  e il gol dell’ex è servito ,e come la modo vuole non esulta, al 18’  il cesena si rende pericoloso con Moscardelli che scarica un destraccio terrificante che si inchioda sull’incrocio dei pali e torna in campo, al 20’ di nuovo l’ascoli con Job che dalla distanza impegna l’estremo difensore del cesena Artur che  si distende e blocca, al 22’ mischia in area ascolana, Paoloni a valanga anticipa Lauro sulla linea di porta ,al 28’ Biserni per Djuric, Paoloni blocca sicuro,al 47’ Paoloni salva in uscita bassa su Salvetti lanciato a rete, al 50’ a trenda secondi dalla fine dei cinque minuti di recupero arriva inatteso il pareggio del cesenate con Moscardelli che difende con caparbia un pallone in area e lo scarica sotto la traversa di Paoloni Il triplice fischio sancisce 1-1 finale.   

CESENA (4-2-3-1): Artur; Cardone (40’ pt Biserni (a)), Ola, Biasi (a), Lauro (a); Campedelli, De Feudis, Croce (8’ st Esposito), Salvetti; Ferretti (23’ st Djuric); Moscardelli. A disp: Rossini, Regini, Doudou, Paponi. All. Castori.
 

ASCOLI (4-4-2): Paoloni, Nastos, Cioffi, Micolucci (a), Pesce; Job, Belingheri (44’ st Saverino), Di Donato (a), Guberti (24’ st Giallombardo); Bernacci, Gaeta(a) (19’ st Soncin). A disp: Bremec, Aquilanti, Bellusci, Maniero. All. Iaconi
 

ARBITRO: Marelli di Como
 

MARCATORI: ST: 17’ Bernacci , 50' Moscardelli.

Print Friendly, PDF & Email