L’Ascoli spreca e il Cesena vince al 118 con Bogdani.

Spread the love

alt

L’Ascoli esce sconfitto al terzo turno di coppa Italia contro il Cesena. L’1-0 finale è  giunto a due  minuto della fine del secondo tempo supplementare . L’Ascoli gioca una buona gara ma non riesce ad essere cinica nel sfruttare le occasioni da gol che si sono presentate durante la gara.  Mr Castori conferma  la formazione della gara precedente contro il Taranto con la novità di Andelkovic al posto dell’indisponibile Gazzola . Mr Giampaolo non schiera Giaccherini. Era tra i convocati, ma siede in  tribuna dove prima della gara è stato contestato da alcuni tifosi. Il suo addio è sempre più vicino.

 

 

 

 

 

 

 

Da segnalare lunghi applausi per gli ex di turno Papa Waigo e Castori al momento del riscaldamento nel prepartita. La prima frazione si apre con un Ascoli arrembante e la prima occasione giunge al 3′ da un incredibile errore di Rossi. Il difensore compie un inspiegabile e debole retropassaggio ad Antonioli, servendo Romeo che a due passi dalla porta spara addosso ad Antonioli. Al 5′  e l’Ascoli a tremare, Guarna giochicchia con il pallone tra i piedi e per poco non se lo fa rubare da Eder. Al 9′ buona azzione del cesena ma Mutu è in  netto fuorigioco.Al 15′ il Cesenatico  Comotto prova a mettere il pallone al centro, ma il suo cross finisce sul fondo. Al 21′ nuova palla gol dell’Ascoli  ma Sbaffo da pochi passi colpisce di testa in tuffo mandando la sfera sopra la traversa. Al 28′ nuova occasione dell’Ascoli con  Papa Waigo, in sospetto off-side, se ne va sulla destra e serve Parfait, il cui tiro è respinto da Lauro. L’Ascoli è vivo e lotta con grinta e al  33′ ancora con  Papa Waigo semina il panico in area mettendo  sedere Lauro, e servendo un assisti in mezzo con Rossi che  libera. Al 34′ nuova palla gol dell’Ascoli ancora con  Papa Waigo ma il colpo di testa di finisce alto. Il primo tempo si chiude sullo 0-0. La seconda frazione si pare con il Cesena concentrato e la prima occasione è al  1′  con Eder ma il  cross basso dalla destra, ma la difesa ascolana è attenta. Al 9′  è ancora il Cesena con  Meza Colli che da due passi spara a botta sicura una conclusione rasoterra, ma Guarna si supera e respinge di pugno. il Cesena si getta in avanti alla ricerca del gol. Al  12′ il tiro a giro di Mutu da fuori area mano inquadra la porta e sfila alto sulla traversa.Al 14′ si rivede l’Ascoli in attacco. La palla schizza e Lauro libera a porta vuota. Ma nessun giocatore dell’Ascoli è pronto ad appoggiare in rete. Al 22′  Gran gol su punizione di Mutu, ma purtroppo la conclusione è partita prima del fischio dell’arbitro: annullato. Al secondo tentativo la barriera manda in angolo. La stanchezza inizia a farla da padrona e la gara si addormenta e il triplice fischio di Romeo: si va ai supplementari

 

 

 

 

 

 

 

 

Supplementari

Il primo tempo il cesena si ripresenta con gli stessi undici. La gara è vibrante. L’Ascoli gioca soltanto di rimessa, ma Il Cesena non trova lo specchio delle porta. AL 12′ l’Ascoli ha una nuova palla gol ma  Antonioli  fa un Miracolo su Beretta.

Il Secondo Tempo mr Giampaolo si gioca la carta Bogdani e la carta risulta vincente. Al 13′ giunge il GOL del CESENA grazie a Bogdani  bravo a sfruttando un perfetto assist di Comotto. FINALE CESENA-ASCOLI 1-0

 

CESENA: Antonioli, Comotto, Benalouane, Lauro, Parolo, Colucci (5′ 1ts Guana), Candreva, Eder (1′ 2ts Bogdani), Malonga (8′ st Meza Colli), Mutu. A disp.: Simoncini, Cica, Von Bergen, Ceccarelli. All. Giampaolo.

ASCOLI: Guarna, Andelkovic, Peccarisi (30′ pt Giovannini), Faisca, Ciofani (36′ st Pasqualini), Di Donato, Pederzoli, Parfait, Papa Waigo, Sbaffo, Romeo. A disp.: Maurantonio, Capece, Marchionni, Tamasi. All. Castori.

ARBITRO: Romeo di Verona (De Luca – Petrella)
NOTE. Amm. Lauro, Giovannini, Guarna

Rete:118 Bodani