Ciclismo Giovanile, Giovani e sicurezza al centro dell’attività dell’OP Bike Sant’Elpidio a Mare

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’OP Bike Sant’Elpidio a Mare si veste di nuovo per l’anno 2019 nel segno dell’attività del fare tra strada, pista e ciclocross grazie alla bontà del lavoro portato avanti dal presidente Moreno Pistelli e dal general manager Stefano Offidani.

Anche quest’anno si punta con entusiasmo sui giovanissimi (Federico Falzetta, Noè Crescenzi, Davide Senigaliesi, Nicolò Tulli,  Viola Minnoni, Valerio Mancini, Michele Offidani, Giorgia Paglialunga, Federico Cantarini, Leonardo Lattanzi, Ramon Di Chiara, Matteo Carassai, Matteo Berducci, Niccolò Renzi, Francesco Salvati e Diego Minnoni), sugli esordienti (Mirco De Angelis, Matteo De Angeli, Gianmarco Pinton per il 1°anno, Federico Ferranti, Sebastiano Raccosta e Alessandro Bellabarba per il 2°anno) e sugli allievi (Nicolò Del Gobbo, Anthoni Silenzi, Giacomo Petrini, Tommaso Cantarini, Leonardo Mamerti, Diego Pacifici, Marco Perticarini e Denis Tanushi).

Confermati anche gli appuntamenti organizzativi di inizio stagione con il 5° Memorial Tommaso Romanelli per giovanissimi ed il 4° Trofeo Giuliano Renzi per esordienti e allievi nel fine settimana del 30-31 marzo.

Il team che nel 2018 è stato tra i più prolifici del ciclismo marchigiano, inanellando vittorie, titoli regionali e provinciali, riserverà anche nella stagione in corso particolare attenzione alla sicurezza, seguendo le lezioni del progetto provinciale FCI “Sicurezza in bicicletta” nelle scuole di Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a mare.

Sempre a proposito di sicurezza, l’OP Bike insieme alla Fondazione Michele Scarponi e all’amministrazione comunale di Sant’ Elpidio a Mare organizzano un convegno per discutere e sensibilizzare gli utenti della strada venerdì 22 marzo alle 21:00 al Teatro Cicconi di Sant’ Elpidio a Mare. Importanti interventi di persone autoritarie illustreranno come e quali i processi per rispettare il codice della strada sia in bici che in auto ma anche far fronte alle frequenti cause degli incidenti stradali e le loro conseguenze agli utenti.

Print Friendly, PDF & Email