Colpaccio dell’Atletico in casa del Comunanza

Al “Luigi Prosperi” è l’Atletico Piceno, di mister Vagnoni, che si aggiudica l’ennesimo derby della Vallata. E’ tutto merito della compagine lamense? Il risultato finale, seppure striminzito, dice di si. Ma non va dimenticato l’operato dell’arbitro Togni, che ha inciso non poco con le sue decisioni non sempre azzeccate e quasi tutte a danno della compagine di casa.

 Alla formazione ospite è bastato un gol di Pezzoli arrivato intorno alla mezzora di gioco, seppure su rigore, per avere ragione di un avversario ostico e a caccia di punti salvezza. Il Comunanza, che non vince da ben 12 giornate (4 pareggi e 8 sconfitte) sprofonda e con la classifica che si è fatta pesante è davvero nei guai. Doveva cogliere a volo, pur di fronte ad un avversario di spessore, l’occasione per concigliarsi con i tifosi e tornare ai tre punti. Né si può dire che l’Atletico ci abbia messo una rabbia feroce: si è limitato a colpire non appena ne ha avuto l’occasione.  Le due squadre hanno regalato, se non completamente, il primo tempo. L’unico lampo che ha illuminato la platea è arrivato al 26esimo con la concessione del penalty per fallo di Valentini su Pezzoli (il giocatore giura di non aver commesso fallo anche con il conforto di Pezzoli) che lo stesso giocatore realizza. Poi una serie di batti e ribatti, senza che sortissero alcun effetto. I limiti del Comunanza, sono le virtù dell’Atletico che nel secondo tempo può gestire il prezioso vantaggio senza correre grossi rischi. Ci si mette anche la malasorte che al 4’ nega ai locali la rete del pareggiare. Il palo non fa gridare al gol i tifosi. Stessa sorte per gli ospiti che al 21esimo con Pezzoli colpiscono anche loro un legno.  Insomma, pali, occasioni mancate, qualche rigore non ravvisato dal direttore di gara, sono stati determinanti ai fine del risultato finale. Pulcini a fine gara: “Sconfitta amara arrivata malgrado l’impegno profuso dai ragazzi penalizzati dagli errori dall’arbitro. Ai mei non posso rimproverare nulla. La salvezza passa attraverso la professionalità dei giocatori in campo e fuori”. Per Vagnoni:” Vittoria, credo meritata. Restano, ora,  4 finali per dire la nostra il 24 aprile. Due gare senza subire gol e questo non solo è importante, ma ci dice che siamo sulla buona strada”. 

Comunanza            0

Atletico Piceno       1

COMUNANZA:Grande, Pelliccioni,Caponi, Grelli, Valentini, Tomassini, Pignoloni (30’st Costantini), Tedeschi (9’st Franconi), Casali, Giachini, Tiburzi (9’st Antognozzi). All. Pulcini

ATLETICO PICENO:Camaioni, Alessandrini, Erba, Luciani, Tramannoni, Luzi, Fattori (25’st Travaglini), Alijevic, Pezzoli (41’st Pallota), Nardini, G:Gabrielli ((32’st Fortunati). All. Vagnoni.

ARBITRO: Togni di Jesi.

RETE: 26’pt Pezzoli (rig.).

NOTE: spettatori 150. Ammoniti: Tomassini, Pelliccioni, Tomassini, Luciani. Espulso: 42’pt Grelli per proteste. Angoli: 7 a 5. Recuperi: 0’ pt, 4’st.