Comunanza-Porto d’Ascoli 2-0

Image Partita dal sapore di salvezza, ovvero, vietato perdere. Il Comunanza è vivo. Per il Porto D’Ascoli, invece, un altro brusco stop. C’è voluta una buona prestazione, dei padroni di casa, per tornare alla vittoria dopo sei giornate senza la gioia dei tre punti (5 sconfitte e un pareggio).

Debutto casalingo con il botto per Filipponi che può gioire con i suoi ragazzi. "Era una partita da vincere per riprendere il cammino verso il centro classifica, esclama il tecnico. Avremmo potuto vincere con un punteggio più grosso se non avessimo fallito la serie delle occasioni gol che abbiamo creato". Si fa, invece, sempre più critica la situazione del Porto. "Purtroppo, piove sul bagnato, ci dice Adamo Fiorini direttore sportivo. Buono l’inizio dei due tempi, poi i soliti errori che ci hanno punito. Comunque, sperare non costa nulla. Aspettiamo la sentenza matematica". Vince all’inglese il Comunanza che può tirare così un grosso sospiro di sollievo. Su tutti: Giachini e Novelli.

COMUNANZA:Paolini,Astolfi, Trobbiani,Valentini,Cipolloni,Tramannoni,Giachini, Tomassini,Sestini(90’Antognozzi),Gentili,Caponi(67’Franconi). A disp. Funari,P.Cicchi,Iommi,Argira.Lupi.All.Filipponi.

PORTOD’ASCOLI:Santarelli,Cappella,Cipolloni(70’Virgili),Filipponi,Novelli,Narcisi,DiGirolamo,Biancucci(67’Straccia),Pezzoli(74’Rossini),Troiani,Quondamatteo.Adisp.Marinelli,Catalini,Fabiani,Sansoni.All.Pezza. ARBITRO: Alessiani di Fermo.

RETI: 30’Gentili, 65’Sestini.

NOTE: spettatori:100. Ammoniti:Astolfi, Filipponi. Angoli:4-6. Rec. pt 2’; st.5’. Ospiti in tribuna: Valerio Rosa Chieti e Daniele Figliacci Centobuchi