Coppa italia Lega PRo: Un’Ascoli straripande affonda l’Ancona per 5-3.

Spread the love

sud1L’Ascoli supera il turno di Coppa Italia di lega pro battendo l’Ancona 1905 con un secco 5-3. Un derby che mancava  da ben 4 anni. Mister Petrone  fa debuttare dal primo minuto l’ultimo arrivo il difensore Mori  mentre sulla trequarti ci sono Chiricò, Berrettoni e Mustacchio unica punta centrale Perez. Mister Cornacchini  deve rivoluzionare il modulo a causa della mancanza di Moretti ed opta per un classico 4-4-2, coppia d’attacco  composta da Paponi e Tavares.

 

La gara:

La prima frazione si apre con un spettacolo incredibile una curva sud strapiena. Il tifo bianconero è incessante e la compagine bianconera ha un avvio brillante, la compagine bianconera domina in tutte le parti del campo. Al 13′  l’Ascoli si porta meritatamente in vantaggio con Mustacchio ben imbeccato da Berrettoni con un’invenzione. L’Ancona fatica a creare gioco e si fa vedere solo al  21′ con Paponi ma  il tiro a giro è deviato da Lanni. L’Ascoli è inarrestabile e al 28 l’Ascoli raddoppia con Mengoni da una punizione battuta da Chiricò,  di testa anticipa tutti e mette in rete. La reazione dell’Ancona si concretizza al 40 con  Tulli bravo a stoppare la  palla al limite dell’area tiro di destro all’angolino basso alla sinistra di Lanni e palla in rete. La compagine bianconera non accusa il colpo ma si rigetta in avanti e al 45 porta a tre le marcature con Perez ben servito da Mustacchio. Dopo un minuto di recupero la prima frazione si chiude sul 3-1.

100_8352La seconda frazione si apre senza nessuna sostituzione da entrambe le formazioni. L’Avvio dell’Ascoli è grintoso e la 2 cala il poker con Berrettoni. L’Ascoli pare inarrestabile e al 56 mette a segno la cinquina con Chiricò con una pregevole parabola dai 25 metri. La compagine bianconera abbassa i ritmi di gioco e l’Ancona ne approfitta e al 73’ con Gelonese accorcia il passivo  5-2. L’Ancona ci crede e al 90  accorcia le distanze con Pizzi. L’Ascoli supera meritamente l’Ancona per 5-3 e supera il turno di Coppa Italia di serie C. Da segnalare in tribuna  Bucchi e Di Donato e l’attore Marcorè. Da segnalare al termine della gara gli Ultras bianconeri sono rimasti nello stadio continuando ad incitare dimostrado ancora di più l’attaccameto alla maglia e al picchio.

TABELLINO

ASCOLI – ANCONA 1905 5-3

ASCOLI (4-4-2): Lanni; Pelagatti, Mengoni, Mori (25′ st Scognamillo sostituito al 32′ st Iotti), Avogardi; Mustacchio (22′ st Ruggiero), Pirrone, Addae, Chirico’; Berrettoni, Perez.
A disposizione D’Egidio, Carpani, Giovannini, Bangal.

All.: Petrone.

ANCONA (4-2-3-1): Lori; Barilaro, Paoli, Mallus, Di Dio; Camillucci, Di Ceglie (37′ st Pizzi); Bondi (20′ st Gelonese), Paponi, Tulli; Tavares (5′ st Moretti). A disposizione Renzi, Maini, Cangi, Cilloni, Pizzi.

All.: Cornacchini.

Arbitro Piccinini di Forlì.

Reti 13′ pt Mustacchio, 28′ pt Mengoni, 39′ pt Tulli, 45′ pt Perez, 1′ st Berrettoni, 11′ st Chirico’, 27′ st Gelonese, 45′ st Pizzi,

Note – spettatori 7512. Prima dell’inizio della gara e’ stato osservato un minuto di raccoglimento per i piloti dell’aeronautica militare deceduti nell’incidente aereo lo scorso 19 agosto ad Ascoli e per il giornalista Andrea Ferri scomparso recentemente per una malattia. Ammoniti Di Ceglie, Mallus, Di Dio, Gelonese. Recuperi pt 1′ , st 4′

Commenti

lo-belBellini: Sono molto contento dei ragazzi. L’attacco è fantastico, in difesa c’è ancora qualcosa da registrare ma siamo sulla strada giusta” e prosegue “Sono emozionato a vedere tanti tifosi. I prezzi dei biglietti  saranno più o meno gli stessi di quest’oggi quindi conviene abbonarsi e mi aspetto una buona risposta. Domani sarò a San Marco nel pomeriggio.”

Lovato: Alla domanda di mercato si sofferma su un giocatore  “Per quanto riguarda Capece? Potrebbe andare via”