Decreto punti organico, l’onorevole Giorgia Latini: “Tornano a crescere le assunzioni nelle università”

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Grazie al lavoro del ministro Marco Bussetti si torna a invertire la rotta, siamo solo all’inizio di un importante percorso di evoluzione e miglioramento per l’istruzione e la cultura dei nostri cittadini”
“E’ con immensa soddisfazione che possiamo finalmente affermare che le assunzioni nelle università italiane tornano a crescere”. E’ entusiasta l’onorevole Giorgia Latini nell’illustrare il decreto sui punti organico per il 2018, firmato quest’oggi dal ministro dell’Istruzione Marco Bussetti. “Un’altra promessa mantenuta dal nostro Governo, grazie al lavoro del ministro Bussetti si torna a invertire la rotta e a migliorare l’offerta formativa dei nostri prestigiosi atenei”.

Con questo decreto, che mette complessivamente a disposizione 2038 punti organico, le università virtuose potranno superare il tetto massimo del 110% delle proprie cessazioni nell’attribuzione dei punti organico: dopo aver assicurato a tutti gli atenei il 50% delle proprie cessazioni dunque, il restante 50% di sistema verrà ripartito esclusivamente in proporzione al livello di virtuosità dei bilanci.

Già da quest’anno le università con i bilanci più sani potranno incrementare in misura maggiore i propri punti organico: “Dopo anni e anni di limiti, vincoli e blocchi, finalmente le nostre università tornano a crescere” ha aggiunto l’onorevole marchigiana, vicepresidente della Commissione Cultura alla Camera dei Deputati.

“E tutto questo si aggiungerà al piano straordinario per l’assunzione di circa 1500 ricercatori tipo B previsto dalla Manovra. E’ questa la strada che il Governo sta seguendo, siamo solo all’inizio di un importante percorso di evoluzione e miglioramento per l’istruzione e la cultura dei nostri cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email