Doni stende l’Ascoli dei giovani

L’Ascoli subisce l’ennesima sconfitta stagionale ad opera dell’Atalanta del ex  Colantuono. Il 2-1 finale  fa scivolare la compagine bianconera sempre più in classifica ,senza considerare la possibile penalizzazione che arriverà. La nota positiva della gara la buona prova convincente dei giovani virgulti, capaci di tenere testa alla più esperta formazione Atalantina. Giovani capaci di lottare fino alla fine mettendoci grinta, riuscendo a tenere la gara aperta fino alla fine. Resta il rammarico per la scarsità dei punti racimolati : 2 in6 gare. Inutile aggiungere che la gara interna contro il Cittadella sarà di vitale importanza. Mr Gustinetti deve fare a meno di ben 8 titolari   Sommese e Cristiano squalificati, Giorgi , Gazzola, Pedersoli, Pasqualini, Romeo infortunati e Moretti febbricitante è costretto a scelte obbligate concedendo spazio ai giovani e facendo debuttare dal primo minuto due giovani di belle speranze Capece e Uliano. Un Ascoli alla linea verde considerando anche la giovane età Esposito Mendicino e Djuric e Ciofani. Mr Colantuono recupera Doni. La differenza di tecnica si mostra in campo ma i giovani  bianconeri si contrappongono con grinta e volontà annullando il gap. La gara ha un avvio lento e la gara si accende solo al 18 quando Doni lasciato libero trova il gol del vantaggio atalantino. La reazione del’Ascoli non si vede e lo stesso Doni nove minuti dopo trova il raddoppio, ponendo una grossa ipoteca sul risultato finale. La fortuna non aiuta l’Ascoli quando al 29 Djuric difende un ottimo pallone in area ma il suo diagonale si spegne su palo. La prima frazione si chiude sul 2-0. La seconda frazione si apre con una nuova occasione per la formazione bergamasca con Tiribocchi ma Guarna è attento e chiude con esperienza. La compagine bianconera non si da per vinta e al 19 st Ciofani accorcia le distanze insaccando di testa, dimezzando lo svantaggio.  Il forsing finale dell’Ascoli e generoso, costringendo l’Atalanta a lanciare qualche pallone in tribuna e chiudere con il fiatone. Ma i bianconeri  non riescono a violare il fortino atalantino.

Atalanta – Ascoli 2-1

Atalanta (4-3-1-2): Consigli; Raimondi, Capelli, Troest, Bellini; Barreto (25’st Basha), Carmona, Padoin; Doni; Ruopolo (21’st Ardemagni), Tiribocchi (40’st Pettinari). A disp.: Frezzolini, Talamonti, Ceravolo, Bonaventura. All.: Colantuono
Ascoli (4-2-3-1): Guarna; Ciofani, Faisca, Micolucci (17’st Marino), Giallombardo; Di Donato, Uliano; Esposito, Mendicino, Capece (21’st Margarita); Djuric (34’st Masini). A disp.: Coser, Lewandowski, Lupoli, Bonvissuto. All.: Gustinetti

Arbitro: Baracani di Firenze.
Assistenti: Meli di Parma e Cucchiarini di Città di Castello.
Quarto uomo: Aversano di Treviso.

Reti: 19′ Doni (At), 27′ Doni (At), 20’st Ciofani (As)
Ammoniti: Tiribocchi (At), Faisca (As), Raimondi (At), Di Donato (As)

risultati della 10.a giornata

Atalanta-Ascoli 2-1
Marcatori: 19´ Doni (Ata); 27´ Doni (Ata); 64´ Ciofani (Asc)

Crotone-Piacenza 0-1
Marcatori: 3´ Piccolo (Pia)

Empoli-Siena 18/10/2010

Frosinone-Modena 1-1
Marcatori: 1´ Cariello (Fro); 24´ Bellucci (Mod)

Livorno-Torino 2-1
Marcatori: 19´ Tavano (Liv); 55´ Luci (Liv); 66´ Bianchi (Tor)

Padova-Cittadella 18/10/2010

Pescara-Grosseto 4-2
Marcatori: 7´ Freddi (Gro); 34´ rig. Ganci (Pes); 45´ rig. Ganci (Pes);
50´ Sansovini (Pes); 73´ Sansovini (Pes); 90´ Allegretti (Gro)

Portogruaro-Varese 1-1
Marcatori: 72´ Ebagua (Var); 78´ Altinier (Por)

Sassuolo-Novara 0-1
Marcatori: 17´ Motta (Nov)

Triestina-Reggina 0-4
Marcatori: 36´ Bonazzoli (Reg); 67´ Bonazzoli (Reg); 75´ Missiroli (Reg);
76´ Viola (Reg)

Vicenza-AlbinoLeffe 1-0
Marcatori: 12´ Abbruscato (Vic)

Classifica
Novara 22; Siena 21; Reggina 20; Atalanta 18; Livorno 16; Vicenza 16; Empoli 15; Pescara 15; Crotone 14; Padova 13; Torino 13; Triestina 12; Varese 11; Grosseto 11; Modena 11; Portogruaro 11; Ascoli 10; Frosinone 10; AlbinoLeffe 9; Sassuolo 8; Piacenza 7; Cittadella 5

Prossimo turno 23/10/2010
AlbinoLeffe-Portogruaro; Ascoli-Cittadella; Grosseto-Livorno; Modena-Sassuolo; Novara-Vicenza; Padova-Pescara; Piacenza-Atalanta; Reggina-Empoli; Siena-Crotone; Torino-Frosinone; Varese-Triestina