DUE SERATE TRA VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI DEL TERRITORIO, MUSICA E SOLIDARIETA’

altSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Successo per “Cantinando”, iniziativa giunta alla seconda edizione e che si è svolta presso il locale “Da Gino Pane vino e arrosticino”  in via Sgambati a San Benedetto del Tronto (a poche centinaia di metri dalla piscina comunale). Dopo il rinvio della prima serata, dovuto al maltempo, le due giornate successive della manifestazione hanno richiamato un folto pubblico che hanno potuto trascorrere delle belle serate.

In primo luogo protagonista delle serate è stata la musica con l’esibizione nella prima giornata di Fabio Ricci, un vero “impersonator” (e non una cover) di Renato Zero che ha ripercorso la carriere del famoso artista cantandone opere che sono andate dall’inizio della carriere ad oggi.

E’ stata poi la volta dei “Vivi e liberi  – Nomadi tribute band” che hanno attirato l’attenzione dei partecipanti all’ultima serata di “Cantinando” con il meglio delle canzoni del famoso gruppo italiano. I “Vivi e liberi – Nomadi tribute band” sono Maurizio Travaglini (Chitarra elettrica), Bito Marini (Batteria), Sandro Vittori (Voce), Massimiliano Filiaggi (Piano/Strings), Vincenzo De Santis (Basso), Claudio Cellini (Chitarra acustica) ed Ernesto Tomassini (Hammond/Synth). Una loro particolarità è che si sono esibiti lo scorso anno a Cesenatico in occasione del grande concerto in occasione dei 50 anni dei Nomadi.

Alla musica, in entrambe le serate, è stata abbinata la degustazione di vini offrendo l’opportunità ai partecipanti di conoscere le migliori cantine della zona.

Ed oltre alla musica, rigorosamente dal vivo, ed alla valorizzazione dei prodotti del territorio ha fatto seguito la solidarietà. Durante le serate, infatti, è stata promossa l’attività di carattere sociale organizzata dall’Unione Sportiva Acli Marche a cui chiunque può donare il proprio cinque per mille (codice fiscale 93025870424) in occasione della presentazione del modello 730 o del Modello Unico della dichiarazione dei redditi.