E’ morto Tonino Carino

Ancona – E’ morto, all’ospedale Torrette di Ancona il giornalista sportivo Tonino Carino.
Nato ad Ascoli Piceno il 31 luglio del 1944, aveva iniziato a scrivere per il Resto del Carlino nel 1969, per poi passare nel 1971 al Corriere Adriatico. Dal 1976 lavorava per la sede regionale della Rai di Ancona.

 

 

 

 

 

 

Tonino Carino

(Ascoli Piceno, 31 luglio 1944 – Ancona, 8 Marzo 2010) è stato un giornalista italiano.

Biografia 

Ha iniziato a scrivere per il Resto del Carlino nel 1969, per poi passare nel 1971 al Corriere Adriatico. Dal 1976 lavora per la sede regionale della RAI di Ancona.

A partire dal campionato di serie A 1976 inizia a collaborare con 90° minuto. Per quella trasmissione commenta le partite dell’Ascoli e saltuariamente di altre squadre, fino a divenire uno dei volti più popolari della trasmissione anche grazie alle sue difficoltà nel pronunciare i nomi dei calciatori stranieri.

Dalla fine degli anni novanta ha partecipato ad alcune edizioni di Quelli che il calcio, facendo il graditissimo ritorno nel 2005. Nel 2002, in veste di inviato, ha seguito il Giro d’Italia. Dal 2002 al 2003 è stato, insieme alla giornalista Milena Minutoli, inviato della trasmissione pomeridiana Casa Raiuno, condotta da Massimo Giletti con Cristiano Malgioglio e Antonella Mosetti. Si spegne l’8 marzo 2010 all’ospedale Torrette di Ancona.

Parodie

Nel 2000 l’attore Diego Abatantuono ha impersonato il giornalista, nei panni di Tonino Tonnato. Nel suo nuovo ruolo di giornalista – umorista, Tonino Carino non sopportava questo strano personaggio e si arrabbiò con Abatantuono, dicendo che non doveva accompagnare la mitica sigla di 90° minuto facendo i versi con la bocca.

Quando era corrispondente a “90° minuto”, il Trio Solenghi – Lopez – Marchesini gli dedicò una filastrocca. Il testo era: “Sono Carino, sono piccino, sono la gioia di mammà. Se mi sporco il vestitino, il papà mi fa cià cià!”. [1]

Celebre fu il tormentone di Ezio Greggio a Drive In: “È lui, o non è lui? Cerrrrrrrto che è lui! Tonino Carino da Ascoli”.

Ciao e Grazie Caro Tonino…