Elisa Di Cristofaro alla carica: “Non ci fermeremo più”

altDopo una serie di tre sconfitte consecutive, la Libero Volley di Massimo Grilli è tornata a ruggire. Le ragazze ascolane, infatti, sono tornate alla vittoria e la sensazione è che non vogliano fermarsi più. A fare il punto della situazione, a metà del girone di andata del campionato regionale di serie C, è stata la giovane atleta gialloblù Elisa Di Cristofaro.

Elisa, prima di questo successo cosa era mancato alla squadra?

“Beh, di preciso non saprei cosa rispondere. Sicuramente era venuta meno un po´ di fiducia in quelle che sono le nostre potenzialità, ma la vittoria conquistata nell´ultimo turno contro la Don Celso ci ha risollevate tantissimo”.

Quanto è stato importante riprendere a far punti? 

“Tantissimo. Sabato scorso abbiamo disputato una gara fantastica, mostrando qual è la vera faccia di questa Libero Volley. Siamo tornate ai livelli di qualche settimana fa, che ci consentirono di piazzarci in testa alla classifica dopo le prime due giornate. Ora non dobbiamo fermarci più perché il nostro obiettivo è quello di toglierci delle grandissime soddisfazioni. Il campionato è ancora molto lungo e la strada per la salvezza è difficile e tortuosa. Ma noi ci crediamo e non molleremo mai”.

Siete forse la squadra più giovane del torneo. Come si sopperisce alla poca esperienza?


“E´ vero, purtroppo le altre compagini sono tutte molto più esperte di noi, con in rosa delle giocatrici di altissimo livello e forse anche di categoria superiore alla nostra. Ma anche noi abbiamo delle ragazze che rappresentano dei punti di riferimento, come ad esempio la palleggiatrice Eleonora Marcucci, che ci trasmette un grande spirito di gruppo e moltissima sicurezza nei nostri mezzi. La seguiamo sempre con grande impegno. Ciò non toglie, però, che in campo spesso troviamo delle grandi difficoltà ma la nostra caratteristica principale è quella di non abbatterci mai e di mettere sempre tantissima voglia in tutto quello che facciamo”.

Qual è il tuo obiettivo da un punto di vista personale?

“Il mio desiderio è solo uno: quello di riuscire a migliorare ogni giorno sempre di più, dando il massimo di mè stessa in ogni allenamento”.

L´ultimo periodo è stato molto particolare, soprattutto per la scomparsa del vice-allenatore Adolfo Angelini. Come avete vissuto questo dramma?

“Siamo ancora senza parole per quanto accaduto e sinceramente non ce lo aspettavamo. E´ stata una notizia davvero molto brutta, che non avremmo mai voluto ricevere. Ci eravamo molto affezionate al mister e ci stava dando tantissimi insegnamenti. In poco tempo è riuscito a trasmetterci grinta e voglia di vincere. Si tratta di una perdita dura e dolorosa, ma siamo convinte che anche da lassù Adolfo continuerà a guidarci e a fare il tifo per noi”.

Fonte: Ufficio stampa