Fabrizio Peroni vince la Sarnano-Sassotetto

Spread the love

ImageFabrizio Peroni, del team Pomozzi, è il nuovo re della montagna. Il pilota ascolano ha percorso il tracciato da Sarnano a Sassotetto a bordo di una Lucchini Homda alla media di 124 km/h, aggiudicandosi il 18esimo Trofeo Scarfiotti davanti a Fabrizio Fattorini su Osella PA21 Honda e Stanislao Bjelanski su Lucchini SP 98 Bmw. E' tornata più bella e spettacolare che mai ed ha superato l'esame di prova: la Sarnano-Sassotetto, corsa di velocità in montagna, ha, con il rombo dei motori, risvegliato la quiete dei Monti Azzurri. E proprio lungo la via che dalla città porta ai campi da sci si è snodato il percorso, circa 5 km, con sette tornanti molto spettacolari, lungo il quale si sono dati battaglia oltre cento piloti che, nelle diverse categorie, hanno sfrecciato con i loro bolidi prototipi, provando a bloccare le lancette del cronometro qualche istante prima rispetto ai rivali. Oltre alle mostre in onore del pilota gentiluomo, Lodovico Scarfiotti, hanno sfilato le bellissime auto storiche del Caem. Il pilota Mauro Nesti, pluri campione della competizione con ben sette vittorie, ha accettato l'onore di aprire la pista con la sua Osella. Poi è stata la volta del pilota Alessandro Cochettti a bordo di una Alfa Sud sprint e della Porche Cayman di Franco Burattini. Il pubblico ha potuto ammirare, come apripista, anche tre Ferrari 430 dell'officina Foresi, di cui una condotta dal titolare.