FENATI E BAGNAIA COSTRETTI PER MOTIVI TECNICI AL RIENTRO ANTICIPATO AI BOX A POCHI GIRI DAL TERMINE

Fenati1Milano, 26 ottobre 2014. Sfortunato doppio ritiro per lo Sky Racing Team VR46 al Gran Premio di Malesia nel Mondiale di Moto3, con entrambi i piloti costretti per motivi tecnici al rientro anticipato ai box, a pochi giri dal termine.

 

 

Una partenza subito in salita per Fenati, che in avvio di gara perde qualche posizione ma resta nel gruppo dei primi dieci. Il pilota ascolano lotta con tutte le forze per rimanere agganciato al treno di testa, ma la moto perde progressivamente potenza costringendolo ad abbandonare definitivamente la scena a sette giri dal termine: “Abbiamo avuto un problema tecnico. La moto iniziava a perdere potenza e si stava quasi per fermare” – così ha commentato a caldo Romano –  Mi sorpassavano troppo facilmente nel dritto e poi andavano via. Solitamente in quelle situazioni vado via io (sorride, ndr), quindi ho capito che qualcosa non andava e sono rientrato ai box. Purtroppo sono cose che possono succedere in gara, da’ un po’ fastidio, ma speriamo a Valencia di chiudere in bellezza una stagione per me e per il team molto positiva”.

 

Non perde l’ottimismo anche Bagnaia, fermato a sei giri dal termine a causa di un problema alla catena, nonostante la buona partenza e l’ottimo passo l’avessero portato ad avvicinarsi al gruppo dei primi: “Purtroppo durante le corse i problemi tecnici ci sono e ci saranno sempre. A parte lo sfortunato epilogo della gara, penso sia stato un weekend comunque positivo, perché siamo riusciti ad avere un buon feeling con la moto, avevo un buon passo, infatti in gara stavo recuperando posizioni abbastanza in fretta riuscendo ad avvicinarmi al gruppo di testa. A Valencia sarà importante ripartire da ciò che di buono è stato fatto qui”.

La Direzione Sky-VR46“E’ stata una corsa davvero sfortunata. Siamo molto dispiaciuti perché non siamo riusciti a raccogliere i frutti dell’ottimo lavoro di squadra svolto nei giorni precedenti. Siamo stati competitivi per tutto il weekend. Oggi c’erano le premesse per arrivare a punti e lottare fino alla fine per le prime posizioni. Entrambi i nostri piloti, infatti, sono stati con il gruppo dei primi dieci per quasi tutta la gara. Purtroppo siamo stati costretti al ritiro per problemi tecnici che ora verificheremo. Sono inconvenienti che possono capitare, ma siamo fiduciosi per il finale di stagione a Valencia. Vogliamo chiudere nel migliore dei modi un campionato per noi esaltante e ricco di soddisfazioni”.

Lo Sky Racing Team VR46 ha l’obiettivo di sostenere i giovani piloti italiani nella loro crescita e affermazione.

L’impegno di Sky per la valorizzazione del talento, unito alla competenza della VR46 – l’azienda fondata dal 9 volte campione del mondo Valentino Rossi–, ha dato vita a una squadra che coltiva le potenzialità delle giovani promesse azzurre per contribuire al rilancio del motociclismo italiano.

Lo Sky Racing Team VR46 ha fatto il suo esordio nel Motomondiale 2014.