Fenati: “L’importante oggi era portare a casa dei punti per il campionato e ci siamo riusciti”

altMontmelò (Spagna), 15 giugno 2014. Un’altra gara al vertice per lo Sky Racing Team VR46 nel Mondiale di Moto3. Anche sul circuito di Montmelò, nel Gp di Catalunya che ha portato per la prima volta in questa stagione Enea Bastianini sul podio, l’Italia della Moto3 è protagonista con Romano Fenati e Francesco Bagnaia, che terminano la corsa rispettivamente al 5° e al 10° posto, pur essendo partiti dalla sesta e settima fila.

 

Romano Fenati recupera in fretta posizioni e lotta dall’inizio alla fine con il gruppo di testa, tagliando il traguardo al quinto posto con il tempo di 41’15.518, dopo aver assaporato a lungo la possibilità di concludere a podio. Con questo risultato, il pilota marchigiano conserva il secondo posto nella classifica generale, a sette punti di distanza dall’australiano Miller.

“Partivo dalla 16^posizione – commenta a caldo Fenati – e quindi non era facile arrivare così davanti. All’ultimo giro purtroppo mi sono toccato con Enea (Bastianini, ndr) e sono uscito dalla curva un pochino più distante rispetto ai precedenti giri. Ho calcolato male la frenata, lui ha chiuso la curva come fa di solito e questo ha determinato il contatto. Proprio in quel momento, Miller mi ha attaccato da dietro nella staccata, infilandosi. Sono comunque soddisfatto, l’importante oggi era portare a casa dei punti per il campionato e ci siamo riusciti”.

 

Gara in rimonta anche per Francesco Bagnaia, addirittura ventesimo in griglia di partenza, che conduce da subito una gara all’attacco rimanendo sempre sulla scia dei più veloci davanti. Pecco ha poi gestito la sua performance difendendo con maturità la decima posizione acquisita con il tempo di 41’30.253.

“La gara è stata positiva – spiega Bagnaia – ho recuperato dieci posizioni e questo va bene. Non sono completamente soddisfatto perché volevo riuscire ad ottenere ancora qualcosa in più, però sono riuscito a rimanere con i primi fino a dodici giri dal termine. Poi, con il calo della gomma ho fatto più fatica ma complessivamente abbiamo fatto un buon lavoro col team”.

 

Romano ha fatto una grandissima gara – le parole del team manager Vittoriano GuareschiL’ultimo giro è spesso così in Moto3, basta un leggero contatto ed è un attimo perdere posizioni. L’importante era non allontanarci troppo da Miller in classifica, rimaniamo a pochi punti di distanza da lui e quindi possiamo ritenerci soddisfatti. Anche Pecco ha fatto una bella gara, partiva dalla settima fila e nel giro di quattro tornate si è trovato nel gruppetto di testa. Ha girato molto forte, dobbiamo riuscire ad essere consistenti per tutta la durata della gara ma ormai è un dato di fatto che là davanti ci può stare. Dobbiamo continuare in questo modo e sono molto contento del lavoro che Pecco sta facendo”

GP DE CATALUNYA: THE MOTO3 RACE

ENTHRALLING COMEBACK FOR THE SKY RACING TEAM VR46

FENATI PULLS BACK 11 POSITIONS AND FIGHTS UNTIL THE VERY END FOR THE PODIUM

SUPER BAGNAIA: FROM 20TH ON THE STARTING GRID TO 10TH ON THE FINISH LINE

Fenati: “The important thing today was to bring some points home for the championship and that’s what we did”

Bagnaia: “It was a good race, I pulled back ten positions”

Montmelò (Spain), June 15, 2014. Another Moto3 World Championship race to the top for the Sky Racing Team VR46. Also on the Montmelò Circuit in Catalunya, which saw Enea Bastianini reaching the podium for the first time this season, Italy was able to keep the moto3 flag flying with Romano Fenati and Francesco Bagnaia ending the race respectively at 5th and 10th place, despite having started from the sixth and seventh row.

 

Romano Fenati quickly pulls back positions and fights from start to finish with the leading pack, crossing the finish line in fifth place with a time of 41’15 .518, after having long relished the possibility of stepping on the podium. With this result, the rider from the Marche retains the second place in the overall standings, seven points behind the Australian Miller.

“I was starting from 16th spot – commented Fenati on the spur of the moment – and so it was not that easy to get so far ahead. Unfortunately on the last lap I collided with Enea (Bastianini, editor’s note) and I got out of the curve a little farther than in the previous laps. I miscalculated the braking, he closed the curve as he usually does and that led to the contact. Just then, Miller attacked me from behind while letting off the throttle and he managed to slip in. In any case I am satisfied, the important thing today was to bring some points home for the championship and that’s what we did”.

 

Comeback-through the pack race for Francesco Bagnaia as well, starting twentieth on the starting grid, making a rush for the leading pack right from the start and always keeping on the heels of the fastest ahead. Then Pecco managed his performance by defending the tenth position with maturity with a time of 41’30 .253.

“It was a good race – says Bagnaia – I pulled back ten positions and that’s fine. I’m not completely satisfied because I wanted to be able to get something more, but I managed to stay among the top riders up to twelve laps from the end. Then, with the wear and tear on tires I struggled more, but on the whole we did a good job with the team”.

“Romano did a great race – said team manager Vittoriano Guareschi – That’s how it goes in the Moto3 last lap, just a light touch can make you lose positions. The important thing was not to stray too far away from Miller in the standings, we are just a few points away from him and then we can be satisfied. Also Pecco did a good race, he was starting from the seventh row and within four laps he turned out to be in the front group. He delivered quite a few fast laps, we need to keep a steady pace throughout the race but it’s a fact now that he can stand there in front. We have to go on like that and I am very happy with the work being done by Pecco”.