Finale dell’ADMO League 2016

Spread the love

13254562_1193792650639742_7424614463338547070_n

Si è svolta questa mattina, presso il campo comunale di Monterocco, la finale dell’ADMO League 2016. Il campionato studentesco, giunto alla seconda edizione, era iniziato il 13 maggio con le qualificazioni in Ascoli Piceno sul campo dell’Istituto Agrario e a San Benedetto del Tronto presso il campo Ciarrocchi della società Porto D’Ascoli. Ha visto la partecipazione di dieci istituti superiori di Ascoli e S. Benedetto del Tronto: il Liceo Scientifico “A. Orsini”, l’Istituto Tecnologico “E. Fermi”, l’Istituto Artistico “O. Licini”, l’ I.P.S.I.A. “G. Sacconi”, l’Istituto Agrario “C. Ulpiani”, l’Istituto Tecnico Biologico “G. Mazzocchi”, l’Istituto Commerciale “A. Capriotti”, il Liceo Scientifico Aeronautico “A. Locatelli”, l’ I.P.S.I.A. “A. Guastaferro” e l’Istituto Geometri “Fazzini – Mercantini”. In finale si sono affrontati l’I.P.S.I.A. “G. Sacconi” di Ascoli e l’Istituto Commerciale “A. Capriotti”: ad avere la meglio è stata la scuola ascolana, che si è imposta 4-0 sull’Istituto “Capriotti” di S. Benedetto. A pari merito si sono classificati terzi l’Istituto Agrario “C. Ulpiani” di Ascoli e l’ I.P.S.I.A. “A. Guastaferro” di S. Benedetto. La manifestazione è stata organizzata per promuovere la donazione di midollo osseo da ADMO Marche con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Ascoli Piceno e Fermo e patrocinata dal Comune di Ascoli Piceno. E’ stata realizzata grazie al contributo della Fondazione CARISAP e delle aziende Meccanica H7, Saluti Paolo, Gruppo Gabrielli, Fioroni Laboratorio, Panichi Costruzioni, Amici Farm, tutte le forniture sono state assicurate da Servizi Italia, Cardinali si è occupata di trasportare gli studenti. Le AVIS di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto sono state partner dell’evento. Il Presidente dell’Associazione Donatori di Midollo Osseo delle Marche Elvezio Picchi ringrazia per la preziosa collaborazione il prof. Baldini e tutti i professori degli Istituti iscritti al torneo e l’Ascoli Picchio che anche quest’anno ha preso parte alla cerimonia di premiazione con il team manager Mirko Evangelista.