FMI e San Carlo svelano le novità del progetto “Talenti Azzurri” per la stagione 2014

altIn occasione del primo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Velocità (CIV) in programma questo fine settimana al Mugello, la Federazione Motociclistica Italiana e San Carlo Gruppo Alimentare S.p.A. svelano le novità del progetto “Talenti Azzurri” per la stagione 2014.

Il progetto

“San Carlo Talenti Azzurri FMI” è un progetto quinquennale (2012-2016) della Federazione Motociclistica Italiana e San Carlo Gruppo Alimentare S.p.A. rivolto alla ricerca e alla crescita di giovani piloti italiani (8-20 anni) nella velocità su pista, attraverso la gestione diretta di campionati, team e piloti. Un percorso sportivo valido ed accessibile per accompagnare i “Talenti Azzurri” nella loro crescita, dalle Minimoto sino ad arrivare ai principali campionati internazionali (MotoGP e Superbike).

Il percorso sportivo

Il percorso sportivo dei “Talenti Azzurri” si suddivide in due “fasi”: attività nazionale (“Primo Step”, dagli 8 anni in su) ed attività internazionale (“Secondo Step”, a partire dai 15/16 anni compiuti)

Primo Step – Attività Nazionale

8-12 anni: Minimoto (CIV Junior)
11-13 anni: MiniGP (CIV Junior)
13-15 anni: PreMoto3 (CIV)
Dai 14 anni: CIV

Secondo Step – Attività Internazionale

Mondiale Moto3 (età minima 16 anni)
Campionato Europeo Superstock 600 (età minima 15 anni)

Supporto

Il sostegno della Federazione Motociclistica Italiana e di San Carlo per i “Talenti Azzurri” viene attuato con “borse di studio” riservate ai piloti del CIV (Campionato Italiano Velocità), contribuendo ad una diminuzione dei costi di iscrizione trasversale per tutti i partecipanti al CIV Junior, rinnovato ‘contenitore’ dei Campionati Italiani MiniGP e Minimoto.

Primi traguardi sportivi raggiunti

Grazie alla buona riuscita del progetto “Talenti Azzurri”, nel precedente quadriennio (2010-2013) l’Italia si è assicurata tutti i titoli europei MiniGP e Minimoto. Sempre a livello internazionale, Romano Fenati (2011) e Matteo Ferrari (2012) si sono laureati Campioni Europei rispettivamente nelle classi 125 GP e Moto3, diventando successivamente portacolori del San Carlo Team Italia nel Mondiale Moto3. L’impegno profuso in questi anni dalla FMI è inoltre testimoniato dal numero di piloti italiani al via nelle principali classi “d’accesso” alla MotoGP e Superbike: nel Mondiale Moto3 l’Italia vanta ben 7 portabandiera (6 dei quali con trascorsi nel Team Italia) contro i 6 della Spagna, mentre nell’Europeo Superstock 600 dei 35 piloti iscritti al campionato, ben 16 sono italiani.