Giorgi allontana l’incubo Sassuolo: “Bisogna ripartire con tranquillit

Image Nonostante la debacle interna con il Sassuolo, Luigi Giorgi non sembra voler fare drammi: "Non è da esagerare quello che è successo – ha ammesso il centrocampista bianconero – anche se il modo in cui è venuta la sconfitta ci fa pensare.

Sarà il mister a dirci dove abbiamo sbagliato e come avremmo dovuto comportarci. Di certo siamo stati ingenui nei momenti topici della partita. Non è un dramma, non potevamo pensare di essere imbattibili. Non c'è alcun motivo di amplificare una battuta d'arresto, pur pesante che sia, quindi ripartiamo tranquilli. Anche se avessimo vinto e fossimo arrivati al primo posto non ci sarebbero stati discorsi diversi. Quel che conta, in un campionato così lungo, sono umiltà e costanza".

Per il 22enne esterno ascolano doc una stagione importante, con già 6 presenze all'attivo: "Da tanti anni che sono qui è la prima volta che sto dando un contributo pieno – ha aggiunto Giorgi -. Però potevo fare molto di più, soprattutto in zona gol. Non penso che mi manchi la cattiveria sotto porta ma quando tiro io c'è sempre un difensore che si immola sul pallone…".