Giorgi:La gara contro il Cittadella è per noi come un crocevia

Ascoli – L’esterno dell’Ascoli Giorgi è convinto nella ripresa, ma anche convinto che la gara contro il cittadella è un vero crocevia per il prossimo futuro” La gara contro il Cittadella è per noi come un crocevia, stiamo attraversando un periodo difficile ma siamo sereni, perché sappiamo che ci mancano solo i risultati. “

E prosegue nell’analisi “Il futuro non è nei miei pensieri, mi fa piacere che possa essere seguito, ma ora non ci penso, la cosa che più conta è superara alla svelta questo momentaccio, poi tutto diventerà più facile, ora dobbiamo pensare solo a muovere la classifica”. Alla domanda se Giorgi può svolgere il lavoro che svolgeva Pesce , la risposta è franca : “Non ho le stesse caratteristiche di Simone, ma sto lavorando sodo per cercare di far bene, più gioco e più riesco ad assumere sicurezza. Ma so che non ci sono solo io in quel ruolo e qualsiasi cosa deciderà il tecnico sarà quella giusta. “Sarebbe davvero bello coronare tutto con un gol che poi ne beneficerebbero, tutti. Sabato intanto dobbiamo cercare di far risultato contro il Cittadella che non ritengo affatto un cliente facile. Quella veneta è una squadra che non ha nelle sue fila grandi individualità, tranne Junco che è il giocatore più tecnico, ma anche se non ci sono giocatori importanti, è comunque un gruppo che gioca insieme da qualche anno ed è ben messo in campo, è una squadre già ben rodata. Ma noi dobbiamo rimanere sereni per poter far risultato senza facci prendere dalle paure: Quale potrebbe essere la chiave della partita? “Non saprei, magari potrebbe facilitarci riuscire a realizzare un gol nei primi minuti, un gol che consacrerebbe il buon feeling che c’è con i nostri tifosi. Vogliamo vincere anche per loro”.