Il Fortino Monterocco

altTornano a vincere gli ascolani sfatando e dimenticando la serie negativa di insuccessi casalinghi e gettando le basi per un fortino che deve tornare ad essere inespugnabile, proprio quello di Monterocco.

 

L’Ancona c’ha provato, c’ha creduto fino alla fine soprattutto dopo l’espulsione per accumulo di esclusioni di Angelini e Pannelli (rispettivamente al 26’ del primo tempo e al 9’ del secondo), portando la partita sul filo del rasoio fino alla fine dove nonostante le numerose esclusioni a sfavore, l’Ascoli ha saputo tener testa e segnare reti importanti anche in doppia inferiorità numerica con Bolla e Morale sopra  le righe. Nota di merito va ai giovani innesti schierati in campo da mister Russo (in special modo al vicecapitano M. Ferretti), che hanno dimostrato di essere pronti in qualsiasi momento tirando fuori  la grinta e la determinazione necessaria per vincere uno scontro diretto. Malgrado l’espulsione diretta di Evangelisti al 20’ del secondo tempo, l’Ancona non molla e prova a recuperare, ma deve fare i conti con le strepitose ultime battute del portiere Di Gialluca che chiude letteralmente la porta e permette alla sua squadra di passare in vantaggio definitivo, con un rigore segnato dal realizzatore Bolla e il goal di un ritrovato Salvi che segna lo score finale di 33-31. Si  agganciano a quota nove i cugini del Monteprandone, e sarà nuovamente scontro diretto sabato prossimo in una suggestiva gara posticipata alle ore 21 al Colle Gioioso.

 

Ascoli: F. Di Gialluca,  A. Mucci, A. Morale 8, A. Mucci 4, M. Bolla 8, V. Angelini, A. Pannelli 4, M. Ferretti 3, E. Salvi 6, L. Ferretti, A. Grama, D. Filiaggi, D. Angelini. All. G. Russo.
Ammonizioni: 3
Minuti di sospensione: 24′

Espulsioni: 2

Ancona:
D.  Bastari 2, M. Battistoni, F. Recanatini, R. Rossi, L. Evangelisti 1, L. Zannini 1, A. Dintino, F. Orlandoni, A. Breahna 10, M. Pongoni 5, M. Papa 3, L. Corelli 6, N. Cognign 3. All. C. Arigo.

Ammonizioni: 3
Minuti di sospensione: 14′

Espulsioni: 1

M.C.