Il Giulianova perde con il Santa Lucia e saluta le finali di Coppa Italia

Dopo aver perso per un niente contro il Cagliari ed aver vinto,soffrendo, il Vicenza ,quella con il Santa Lucia Roma era la gara da vincere ,a tutti i costi.Un successo avrebbe sancito il passaggio del turno ma i sogni di gloria si sono infranti sul parquet Ascolano.La squadra ,nei due incontri di sabato ,aveva speso moltissime energie,sopratutto per sopperire alle assenze ed il Santa Lucia Roma ,forte di un’organico leader non si è fatto intenerire e rifila una sonora lezione nella terza ed ultima gara di coppa:65-48 questo il risultato finale di una gara mai giocata , con un Giulianova stordito ,stanco ed incapace di reagire. Dopo pochi minuti la gara era già compromessa ,con i Capitolini a dettare tempi e condizioni e gli Abruzzesi a subire .Partita inguardabile e da scusarsi nei confronti dei fedelissimi giallorossi giunti ad Ascoli.Purtroppo è andata così e nessuno pensava ad un finale diverso .Assente il possente Ivonn Rouillard,acciaccati due dei migliori atleti,ci voleva solo un miracolo .Pazienza .Un ringraziamento al mitico Presidente Roberto Zazzetti per l’organizzazione delle semifinali,al Sidaco della bellissima città di Ascoli ed ai volontari tutti per la disponibilità.Premiati per l’Amicacci :Andrea Accorsi per i suoi natali e Marchionni ,quale miglior realizzatore del team Abruzzese.Le finali del prossimo 20/21 marzo ,vedranno ad Alba Adriatica,le seguenti squadre:Santa Lucia,Cagliari,Lottomatica Roma e Santo Stefano.Dal prossimo sabato è di nuovo campionato e di nuovo con il Santa Lucia Roma,il tempo di leccarsi le ferite non c’è.Bisogna rimboccarsi le maniche e tornare al lavoro.