Il Novara non fa sconti all’Ascoli.

altL’Ascoli subisce la seconda sconfitta consecutiva ad opera del Novara dell’ex Tesser. L’1-0 finale permette al Novara di  rivedere  la vittoria  in casa dopo che nelle ultime 9 gare aveva raccolto solo due successi perdendo completamente la testa della classifica e il treno della promozione diretta.

Mentre per la compagine bianconera la situazione in classifica si fa sempre più complicata. A decidere la gara contro i bianconeri ci ha pensato Bertani alla mezz’ora. Castori deve fare a meno all’ultimo minuto del centrocampista Pedersoli colto da attacco febbrile durante la notte e nella mattinata si schiera con un 4-4-2. Tesser all’ultima minuto,  preferisce Motta  a Scalone. La prima frazione ha un avvio lento e con le formazioni contratte e la prima occasione da gol giunge solo al 15 con  Rigoni ma la sua conclusione è deviata in angolo. Il Novara appare più determinato e crea in pochi secondi altre palle gol : prima il tiro di Lisuzzo sul portiere, ed è stato di nuovo angolo; poi il colpo di testa di Marianini, bloccato a terra dal portiere. La compagine bianconera appare confusa e incapace di reagire e il Novara aumenta il ritmo alla ricerca del gol e al 27 con una incredibile doppia occasione per il Novara, prima Guarna  si salva di piede su tiro ravvicinato di Ludi, poi la palla su tiro di Morganella finisce sulla traversa ed esce. La formazione di mr Castori non reagisce e al 31’ giunge il gol del Novara: Bertani servito in profondità  infila con un diagonale Guarna. La compagine bianconera accusa il colpo e pochi istanti dopo è di nuovo Bertani  caricato dal gol a divorarsi una clamorosa occasione per il raddoppio, ma solo davanti al portiere colpisce male e Guarna blocca a terra . Nel finale di primo tempo proteste del Novara per un presunto fallo di mano in piena area ma il direttore di gara ritiene il fallo involontario. La secoda frazione scorre senza vere occasioni da gol. Mr  Castori getta in campo tutti gli attaccanti nel tentativo di agguantare il pareggio, ma l’Ascoli è tutto nel tiro di Feczesin, al 41’, deviato in angolo. Prova incolore dei bianconeri. Pesano le assenze di Pederzoli in campo, e del mister in panchina. E’ mancata la personalità. Ora la compagine bianconera deve dimenticare la sconfitta e pensare al recupero di  martedì a Crotone l’occasione per riscattarsi e scalare la classifica.

 

NOVARA: Ujkani, Gemiti, Ludi, Lisuzzo, Morganella, Porcari, Marianini, Rigoni, Motta (62′ Parola), Gonzalez (72′ Rubino), Bertani. A disp: Strukelj, Fontana, Coubronne, Pinardi. All: Tesser

ASCOLI: Guarna; Ciofani (53′ Mendicino), Faisca, Micolucci, Calderoni; Gazzola, Moretti (73′ Uliano), Di Donato, Giorgi, Feczesin, Lupoli (58′ Romeo). A disp: Maurantonio,Marino, Capogrosso, Doumbia. All: Bocchini

Arbitro: Tozzi di Roma

Rete: Bertani al 31′