Il punto sulle squadre ascolane dilettantistiche

Spread the love

Image All’insegna, del pari ad occhiali (0-0) la quarta giornata di campionato di Promozione (B) per le due compagini ascolane: Comunanza58 e Atletico Piceno. Nulla di fatto per la formazione del tecnico Mora fra le mura amiche con la Torrese e altrettanto per la compagine di mister Stallone in quel di Falerone.

Un punto che muove la classifica e fa morale. Tutto qui! Non solo. Il risultato consente alle due compagini di continuare la striscia positiva che permette loro di veleggiare nei quartieri nobili della classifica. Risultato giusto? Lo abbiamo chiesto a entrambi i tecnici: "Per quello che si è visto in campo e per le azioni da gol che ci sono state meritavamo i tre punti, tiene a precisare mister Mora. Altrettanto l’assessore allo sport del comune di Ascoli, Stallone che si ritiene soddisfatto del punto arrivato dalla trasferta di Falerone". Insomma, un pareggio che accontenta tutti. Ora, c’è da pensare e prepararsi per il prossimo turno. Il Comunanza ospiterà la capolista Corridonia che attualmente si erge, in condominio con il Trodica, in vetta alla classifica. Per i giallorossi sarà la prova della verità. L’Atletico, invece, se la vedrà con un’altra grande del girone: il Castelfidardo. In classifica, a -1 dalla formazione lamense che vanta otto punti. Insomma, un prossimo weekend calcistico con due appuntamenti di sicuro interesse agonistico. Come si sono comportate, invece, le formazioni ascolane nel girone D di Prima categoria? Il ritorno ai tre punti della Jrvs, dopo il kappao di Settembrina alla prima giornata di campionato, è la nota lieta per i tifosi ascolani e per il dinamico mister Cinelli. Con un Morganti in più (doppietta alla Futura96) e aspettando il "blond" Capponi alias varechina e senza togliere i meriti di tutta la compagine, i bianco blu potrebbero recitare la parte della formazione da battere. Ma guai ad illudersi. Piedi per terra ben saldi e via a pedalare. E le altre? Oltre alla Jrvs, vincono Pagliare e Monticelli. Una vera disfatta per Acquaviva, Ciabbino, Offida e Acquasanta (seconda sconfitta di fila per queste ultime due) che perdono fra le mura amiche. Ora, non rimane che archiviare l’infausta giornata e pensare all’immediato riscatto a partire dal prossimo turno, terza di campionato.