INTERVISTA AL VICE PRESIDENTE DELLA JRVS

ASCOLI – Nel raggruppamento D di Prima categoria si erge, per il suo glorioso passato, la Jrvs Ascoli. Una delle tante squadre Dilettanti ascolane, che come satelliti ruotano intorno alla squadra maggiore: l’Ascoli calcio, formazione che milita nel Campiona di serie B.

La compagine bianco blu, dopo l’Ascoli, per anni è stata la seconda squadra della città delle cento torri. Alla presidenza si sono alternati personaggi del calibro di Roberto Benigni, attuale presidente dell’Ascoli calcio e Adriano Federici, presidente della Camera di commercio di Ascoli. Da qualche anno al vertice ci sono Massimo padre e figlio Giacomo Sansoni. Dal 2000 al 2006 la squadra ha militato, con alterne fortune, nei campionati di Promozione ed Eccellenza. Dal 2006-2007 gioca, invece, in Prima categoria. Intanto, a meno di cinque giornate dalla fine della regular season, la squadra è fra “color che son sospesi” ovvero deve guardarsi le spalle per evitare di finire fra le compagini che lottano per evitare i play out. Al vice presidente, Sandro Castelli, abbiamo chiesto che campionato è quello che sta disputando la Jrvs. “Il nostro e un campionato che punta alla salvezza tranquilla. Molti i giovani che figurano in prima squadra e che si avvalgono dell’esperienza dei tre veterani: Cinelli junior, Tonelli e Manca ex Ascoli calcio che in campo dettano i tempi” tiene a precisare il nostro interlocutore.  La Jrvs, annovera un settore giovanile che va per la maggiore. Cosa ha di particolare, tanto da consigliare i genitori a iscrivere i loro figli alla vostra scuola calcio?: “In primis, come le ho già detto, noi puntiamo alla valorizzazione dei giovani, non solo. Ma la nostra “missione” non è quella di insegnare solo calcio, ma anche educativa  e di aggregazione che li tenga lontano da incombenti pericoli. Insomma, la nostra è funzione sociale”. Prima di accomiatarsi, Castelli ringrazia tutti: collaboratori, dirigenti, giocatori, staff tecnico nonché l’allenatore Gabriele Cinelli che dà tanto alla squadra. Un 47enne, che per tenersi in forma, gioca negli amatori con la squadra prima in classifica.