King & Queen of the Beach al Beach Arena di San Benedetto il 30 e 31 luglio

Spread the love

conferenza_king__queen_of_the_beach

La Beach Arena di San Benedetto ospiterà nei giorni del 30 e 31 luglio l’importantissima manifestazione di beach volley denominata King & Queen of the Beach, che mancava nella nostra città dal 2009, ideata e organizzata dal promoter sambenedettese Fulvio Taffoni. “Spero di riaprire un ciclo – ha detto quest’ultimo non senza emozione – grazie anche alla disponibilità del vice sindaco Fanini. Qui, come dice la famosa canzone popolare sambenedettese, mi sento ricreare e sono felice di aver potuto organizzare nuovamente questo evento, nato in Brasile e negli Stati Uniti, che io portai per la prima volta in Italia nel 2000 e che quindi quest’anno festeggia la diciassettesima edizione. La copertura televisiva sarà assicurata da Fox Sport, piattaforma Sky, che probabilmente trasmetterà in diretta la finalissima e che comunque manderà in onda diverse repliche nel corso del mese di agosto. Parteciperanno i migliori otto atleti italiani, sia uomini che donne, salvo i convocati per le Olimpiadi di Rio”. Il vice sindaco Fanini ha sottolineato che “abbiamo strappato un altro evento importante ad un’altra città e non è la prima volta. Questo ci gratifica perché significa che la qualità e la bontà della nostra organizzazione sono superiori ad altre località, e ci permette di aumentare ulteriormente l’offerta per i turisti che verranno a San Benedetto in estate. Le riprese televisive permetteranno una veicolazione maggiore della nostra spiaggia in un periodo basilare della bella stagione”. Alla conferenza stampa era presente anche Ilario Persiani, assessore comunale allo sport dal 1993 al 1997, che tenne a battesimo le prime organizzazioni di Fulvio Taffoni a San Benedetto. “Questa città era una città dello sport già dai tempi di Roncarolo e di Zoboletti, perché San Benedetto è una forgia di attività sportive e servono sempre maggiori sinergie tra organizzatori capaci come Taffoni e l’amministrazione comunale. Qui c’è programmazione e professionalità e servirà una sempre maggiore attenzione verso il mondo dello sport, specialmente quello dei ragazzi”