LA COPPA TEODORI E’ ARRIVATA ALLA 51^ EDIZIONE

COPPA TEODORI E’ ARRIVATA Ascoli Piceno – Fervono i preparativi per la prossima edizione della Coppa Paolino Teodori, la classica cronoscalata ascolana che lo scorso anno ha festeggiato il mezzo secolo di vita. Da Colle San Marco a San Giacomo, lungo 5031 metri da fare tutti di un ato, una gara valida anche in questa occasione per il Campionato Italiano Velocità Montagna all‘ottava prova, la Coppa Europa ed il Challenge Internazionale FIA, a ancati quest’anno dalla titolazione per il Campionato Italiano Assominicar. La lunghezza del percorso è una novità, un leggero arretramento della partenza e l’avanzamento del traguardo fanno superare quest’anno i cinque chilometri.

L’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo ed il Gruppo Sportivo hanno naturalmente proceduto ad a nare diversi dettagli per o rire ai protagonisti ed agli spettatori un evento di eccellente qualità. Alcuni tratti di nuovi guardrail sono stati aggiunti per migliorare la sicurezza passiva, ed anche il fondo asfaltato ha subito piccoli ritocchi. Le iscrizioni stanno pervenendo presso l’Automobile Club di Ascoli Piceno e si chiuderanno lunedi 16 agosto alle ore 24.

Il programma della manifestazione vedrà venerdi 20 luglio dedicato alle veri che presso l’area partenza di Colle San Marco, sabato vi saranno due turni di prove u ciali a partire dalle ore 9,00 e domenica alla stessa ora prenderà il via la prima delle due manches che stabiliranno i punti per il CIVM (assegnati secondo le classi che di ogni manches), ed il vincitore assoluto della 51^ Coppa Teodori. In palio, oltre ai consueti premi per le classi – che di classe, gruppo ed assoluta ci saranno i tradizionali Trofei dedicati a Paolo Zippi (riservato al miglior pilota ascolano) ad Innocenzo Cenciarini (per il maggior numero di presenze) e ad Emidio Cappelli (al più giovane debuttante).

Al via è prevista anche la presenza di alcune auto storiche e del Gruppo E3 ex-Vso. A “colorare” le giornate motoristiche anche una interessante s lata di vetture del Club Passione Porsche Ancona. Con l’annullamento della Rieti-Terminillo, la gara ascolana sarà l’ottavo appuntamento del CIVM, che ha nora archiviato le prove di Vittorio Veneto, Monte Erice, Caltanissetta, Verzegnis, Fasano, Passo dello Spino e del Bondone, con l’avvicendarsi di nomi diversi sul gradino più alto dell’assoluta. Il mattatore di queste ultime stagioni Simone Faggioli ha infatti optato principalmente per la serie europea e si è presentato, vincendo, alla Coppa Nissena, alla Fasano-Selva, allo Spino ed alla Trento- Bondone, lasciando a Christian Merli, Francesco Leogrande e Michele Camarlinghi le altre vittorie.

Vedremo se l’asso orentino si presenterà ad Ascoli Piceno oppure, come è prevedibile, parteciperà al concomitante appuntamento slovacco del CEM.