La legge dell’ex grazia l’Ascoli! E’ Bernacci a riacciuffare il Cesena

Image L'Ascoli manca il successo che sarebbe valso il primato solitario in classifica ma riesce a mantenere l'imbattibilità dopo 6 giornate di serie B.

Al "Del Duca" finisce 1-1 contro il Cesena, un risultato giusto dopo un match non molto spettacolare. Primo tempo equilibrato e senza particolari emozioni, se si esclude un tiro insidioso dal limite di Antenucci, nuovo idolo dei tifosi del Picchio dopo la doppietta rifilata al Brescia.

Nella seconda frazione arrivano le reti. Al 57' la squadra di Bisoli passa in vantaggio grazie ad una clamorosa autorete del difensore Portin, che devia clamorosamente nella propria porta un innocuo cross dalla sinistra.

L'Ascoli prova subito a reagire ma il goal del pareggio arriva solo a 5 minuti dallo scadere. Bernacci viene atterrato in area da Volta e l'arbitro Mazzoleni decide per il calcio di rigore: dagli undici metri si presenta lo stesso attaccante (tra l'altro cesenate doc) che fredda imparabilmente Antonioli.

Termina 1-1, con le squadre che si accontentano del punto che muove la classifica. La formazione di Pane resta nelle parti alte della graduatoria, al terzo posto con 12 punti in compagnia di Torino e Padova, una lunghezza in più del Cesena.