Auto nuove uscite: Mercedes Classe C LA PICCOLA GRANDE AMMIRAGLIA

CLASSEC1

MOSCIANO SANT’ANGELO – La Mercedes presenta sul mercato italiano la nuova generazione di un autentico mito della casa tedesca. Questo mito, un tempo chiamato 190, è la Classe C.

La nuova berlina della casa della stella a 3 punte è disponibile con 2 motori a benzina (C 180 da 156 cv, C 200 da 184 cv) oppure con 3 motori Turbodiesel BlueTec (C 180 da 116 cv, C 200 da 136 cv, C 220 da 170 cv), negli allestimenti Business, Executive, Sport, Exclusive, Premium. Esternamente la nuova C appare rivoluzionata nelle forme e nel corpo vettura. La nuova generazione è più lunga di 10 cm rispetto alla precedente versione e abbandona le linee e le forme tese per abbracciare linee fluide e più eleganti (ora è in tutto e per tutto una Classe S in scala ridotta). Anteriormente il frontale è molto simile a quello della Classe S: cofano allungato, mascherina prominente (con la differenziazione fra le versioni per quanto riguarda il disegno della stessa: tutte le versioni tranne la Exclusive hanno la mascherina con due grandi listelli cromati e al centro il simbolo della stella a 3 punte, mentre la Exclusive ripercorre lo stile classico Mercedes della mascherina a listelli cromati sottili e lo stemma della casa tedesca in sommità di cofano), i gruppi ottici a goccia incassati che seguono l’andamento del cofano motore. Posteriormente la coda larga denota il mix di stile sportivo ed elegante della Classe C, ricalcato dal design dei gruppi ottici posteriori a led. Salendo a bordo dell’abitacolo ci troviamo dinanzi a un abitacolo oltre più spazioso rispetto a prima (i 10 cm in più si fanno piacevolmente sentire, sopratutto dietro), molto più elegante. La consolle centrale presenta in sommità lo schermo verticale del sistema Connect, mentre dopo le bocchette della climatizzazione troviamo nel degradare della consolle stessa, i comandi del clima e della radio racchiusi in due sottili fasce con bordature cromate. Ma è in fondo di consolle nel tunnel centrale che troviamo la maggiore novità: nella nuova C vi è un Touchpad dalle forme avveniristiche con cui si permette di controllare tutto il sistema di Infotainment. Spostando l’attenzione sul quadro strumenti, i quadranti sono ben visibili e danno tutte le informazioni necessarie per quanto concerne la vita a bordo e la guida. Ed ora il momento del test drive: la Mercedes Classe C provata è stata la 220 BlueTec Turbodiesel Sport Automatica da 51058 €. La Mercedes rivoluziona la Classe C sia nella forma che nei contenuti. La Nuova C è infatti una S in piccolo sia per quanto riguarda le forme e l’estetica sia per l’eleganza e la sportività. Su strada l’agilità e le prestazioni la fanno da padrone: maneggevolissima, le sospensioni sono state migliorate rendendo la guida ancora più appagante. Il comfort a bordo regna sovrano cosiccome la silenziosità in marcia. Degno spazio merita il propulsore Turbodiesel Bluetec Euro 6 che monta la C testata: il 2100 da 170 cv. Questo motore, molto usato da Mercedes un po’ in tutte le vetture della propria gamma, è ottimo sia per prestazioni (brucianti se si pigia a fondo l’acceleratore) che per silenziosità e consumi (con 1 litro di gasolio riesce a percorrere quasi 24 km). Infine i prezzi: si va da 35664 € della 180 Executive per arrivare a 44570 € della 200 Premium (Benzina), si va da 32553 € della 180 BlueTec Business per arrivare a 48210 € della 220 BlueTec Premium Automatica (Diesel).

 

 

 

 

Bruno Allevi