La “Picena Non Vedenti” spiega il torball agli studenti

Sabato 28 novembre, alle ore 9,00, presso il Palazzetto dello sport di Senigallia, è stato avviato il progetto 1 ora x i disabili. Tutte le scuole senigalliesi hanno aderito all’iniziativa promossa dal Panathlon Club di Senigallia, con diverse classi per un totale di 400 alunni. La “Polisportiva Picena non vedenti” di Ascoli Piceno, ospite d’onore di questa manifestazione, con il compito di dare dimostrazione del gioco del torball agli studenti e ai loro professori. Questa giornata rappresenta il prologo di un progetto proposto dal Panathlon di Senigallia e condiviso dagli Istituti Scolastici cittadini; in pratica tutti i giovani, di ogni età, svolgeranno l’attività sportiva assumendo la condizione del disabile, indossando una benda e vivendo così, sulla propria pelle, le problematiche quotidiane dei non vedenti. In futuro il torball, potrà essere svolto autonomamente da ogni docente di scienze motorie, con la propria classe, dopo aver appreso i consigli utili degli atleti ascolani e del loro tecnico Palumbieri. Il progetto, tende a far crescere tra i giovani una giusta interpretazione della disabilità, evitando sia l’indifferenza, sia la derisione. Per la “Picena Non Vedenti”, unica squadra delle Marche a praticare tale disciplina, si è trattato di un vero e proprio banco di prova, dove questa volta non vi erano squadre avversarie da battere ma ben 400 giovani curiosi ai quali raccontare la bellezza di questo sport.