LA REGIONE MARCHE SI TINGE DI GIALLOROSSO

altNemmeno nel più bel finale mai sognato, si poteva immaginare che la finale per il titolo regionale di Coppa Marche si risolvesse a 5 secondi dal fischio finale. Un´invenzione di Graziano Pezzini nell´ultimo giro di lancette ha messo il sigillo ad una prestazione davvero unica nel suo genere. Per chi è abituato a certi tipi di partite, forse quella di ieri sera rappresentava una delle tante partite di calcetto.

Ma per chi come me, che per la prima volta ha assistito alla partita di questi ragazzi e per di più ad una finale è stata veramente un´esperienza unica. Il Palazzetto gremito in ogni ordine di posto, l´eco dei tifosi e dei mister che risuonano nelle orecchie come se fossero a un metro, il boato assordante dopo la segnatura di una rete. Sono momenti unici e difficili da descrivere, se non si vivono di persona, e quella di ieri sera è stata la più bella storia dal finale più dolce e inaspettato mai raccontata.

 La gara, che per lunghi tratti è stata dominata dai giallorossi, tanto da chiudere il primo tempo sul 2-0, ha visto poi un grande ritorno degli ospiti che hai punti, si sarebbero assicurati la seconda frazione di gara, ma alla fine ciò che conta è gonfiare quella rete che segna come sempre le sorti di una gara. Quel goal è arrivato a cinque secondi dalla fine, e tutto il palazzetto è piombato a ridosso del rettangolo quasi ad abbracciare in campo i ragazzi, una sola voce si sentiva in coro “LA REGINA DELLE MARCHE SIAMO NOI”.

 E´ si questi ragazzi e il loro allenatore, che non dimentichiamo, sono primi nel proprio girone di campionato, hanno scritto una pagina di storia del Venarotta Calcio. Speriamo che il sogno continui e che fra qualche mese il campionato decreti la sua regina che per il momento è sul trono più alto delle Marche.

Voglio concludere, descrivendo la più bella immagine della serata che rimarrà nel cuore mio e di molti tifosi accorsi, ovvero quando Graziano Pezzini, ha lasciato partire quel sinistro impressionante per il goal vittoria che per esecuzione e forza è paragonabile ad un vero colpo da biliardo di un professionista del settore, che per una sera ha vestito i panni di un ragazzo di paese che rivolgendo lo sguardo in alto lassù oltre il cielo sapeva bene che quel goal sarebbe entrato, solo con l´aiuto e la spinta di chi si ama e si porta nel cuore per sempre.

GRAZIE DI CUORE PER AVERCI FATTO VIVERE UNA GRANDE EMOZIONE

Per il Venarotta Mancini Alfredo

Fonte: Addet Stampa Venarotta Calcio