La Salernitana riacciuffa l’Ascoli al 92. Ed è 2-2.

gol-cacia-1-0

L’Ascoli allo scadere vede sfuggire la vittoria nella 39ma giornata di serie B contro la Salernitana. Il due a due finale consente ad entrambe le formazioni di fare un piccolo passo in classifica. L’Ascoli si presenta con la consueta formazione ad un’unica punta Cacia e Bianchi in cabina di regia e con Giorgi in panchina. La Salernitana, con l’ex Pestrin in panchina schiera in avanti Donnarumma e Coda, che metteranno in difficoltà spesso la difesa. Da segnalare la consegna della dirigenza dell’Ascoli di 4 maglie con il numero 9 ai genitori dei 4 ragazzi di appignano alla ricorrenza del 9 anni dalla morte.

La gara:

L’avvio dell’Ascoli è brillante e al la prima occasione è di Jankto su cross di Cacia. La Salernitana risponde un minuto dopo con Coda ma il tiro da dentro l’area finisce sul fondo. Al 9′ è do nuovo la Salernitana a rendersi pericoloso con Donnarumma ma il tiro è debole. Al 12′ l’Ascoli trova il gol del vantaggio con Cacia. Ascoli 1 Salernitana 0. L’Ascoli non appare paga e al 16′ sfiora il raddoppio con Orsolini ma dal limite dell’area il suo tiro sbatte sul portiere in uscita.Il gol è nell’aria e al 18′ l’Ascoli raddoppia ancora con Cacia. Ascoli 2 Salernitana 0. La Salernitana non demorde e si getta in avanti alla ricerca del gol per riaprire la ga e al 29′ sfiora il gol, Nalini mette una palla al centro Lanni non la prende la sfera attraversa l’area ma per fortuna del’Ascoli nessun granata è pronto ad intervenire. Al 32′ la Salernitana accorcia con Oikonomidis. Ascoli 2 Salernitana 1. La gara scorre senza grandi emozioni e dopo due minuti di recupero la prima frazione si chiude con l’Ascoli in vantaggio per 2-1.

 

La seconda frazione si apre con gli stessi 22 che hanno chiuso la prima frazione. La gara fatica a decollare l’Ascoli arretra troppo il baricentro e la Salernitana prova ad approfittarne. Al 25 l’Ascoli sfiora il terzo gol su una ripartenza ma Altobelli  spreca un gol fatto tirando sopra la traversa. Al 26′ la Salernitana sfiora il gol del pareggio ma il colpo di testa di coda è salvato sulla linea di testa da Cacia. LA gara scorre con la Salernitana in avanti e l’Ascoli troppo contratta al 35′ Lanni compie un miracolo sulla girata di Gatto da distanza ravvicinata, palla in corner. La gara scorre senza grandi emozioni e quando sembrava chiudersi con la vittoria dell’Ascoli a 2 minuto di recupero sui 4 concessi la Salernitana acciuffa il pareggio con Bagadur. Ascoli 2 Salernitana 2. Al triplice fischio l’Ascoli vede sfumare una vittoria nei minuti di recupero mentre la Salernitana conferma la grande volontà di riuscire a trovare gol in zona cesarini. La rincorsa della salvezza continua e la zona play-out e a 5 punti.

Tabellino.

Ascoli picchio 1898 – lanni, dimarco(37’pecorini), cinaglia, canini, milanovic, jankto, carpani, bianchi, altobelli(39′ s.t. Doudou), orsolini (11’s.t.mengoni), cacia. A disp. Svedkauskas, mitrea, de grazia, perez, petagna. All. Cozzi (in seconda)

Salernitana – terracciano, franco (13′ s.t. Zito), nalini, colombo (23′ s.t. Gatto), moro, coda, bagadur, ronaldo, donnarumma, bernardini, oikonomidis (34’s.t. Tounkara). A disp. Strakosha, pollace, pestrin, empereur, tuia, bus. All. Menichini

Arbitro: Abbattista di Molfetta. assistento: De Meo e Zappatore. IV uom

Arbitro: Abbattista di Molfetta. assistento: De Meo e Zappatore. IV uomo D’Apice.

reti: 12′ Cacia, 18′ Cacia, 32′ Oikonomidis,47′ s.t Bagadur.

Ammonizioni: Dimarco (A.),Coda(S.), Cacia (A.), Doudou (A.)

espulsioni:

Note: spettatori 8.835. Incasso: 70.476,00 euro. 2′ recupero primo tempo. 4′ recupero nel secondo tempo

Commenti :

Cacia: Non era certo un pareggio annunciato, anzi prendiamo questo punto e portiamolo a casa è un mattoncino importante per il campionato. Siamo stati ingenui abbiamo mancato di personalità. In serie B bisogna avere personalità. La vittoria la dovevamo tenere stretta. Non mi sento vecchio ho voglia ed entusiasmo e finche ne avrò mi divertirò. Sono contento qui di come le cose stanno andando. L’obiettivo è quello di fare sempre meglio per la squadra e tifosi.

Cardinaletti: C’è rammarico per essersi fatti sfuggire la vittoria all’ultimo, abbiamo comunque fatto un altro passo avanti, sia per la classifica sia per le prestazioni dell’ultima parte di campionato. Dobbiamo basare il nostro stato d’animo su questo. Il risultato premia le due squadre, anzi un risultato  giusto che se fosse arrivato prima avrebbe soddisfatto tutti, siamo soddisfatti anche di questa prestazione.”