LA SQUADRA RESTITUISCE A FENATI UNA MOTO COMPETITIVA DOPO LA CADUTA NELLE LIBERE

Spread the love

bagnaia-e-fenati-in-pistaMisano, 13 settembre 2014. Quarta e quinta fila per lo Sky Racing Team VR46 al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, con Romano Fenati che chiude le qualifiche all’undicesimo posto (1’43.698) e Francesco Bagnaia che termina quattordicesimo in 1’43.986.

 

Buona prova di Romano, che dopo la caduta nei minuti finali della terza sessione di prove libere, è riuscito a sfruttare le qualifiche e il grande lavoro di squadra per trovare di nuovo un feeling con la moto. Il team infatti, ha restituito in poco tempo al numero 5 una moto competitiva e in grado di tenere testa al gruppo dei favoriti. Migliora tempo e posizioni Pecco Bagnaia, che grazie a nuove soluzioni ha guadagnato una quinta fila utile per tornare a scattare dalle posizioni importanti.

La Direzione Sportiva VR46: “Oggi siamo riusciti a ottenere dei buoni risultati con entrambi i piloti, anche se in situazioni di partenza molto differenti. L’obiettivo da raggiungere in qualifica con Romano era quello di metterlo nelle condizioni di riconquistare in poco tempo la giusta confidenza con una moto diversa rispetto a quella delle prove libere. Peccato perché nel corso dell’ultima sessione era riuscito a spingere guadagnando le prime posizioni, ma la caduta agli ultimi giri ci ha costretti a rimediare in poco tempo per restituirgli una moto all’altezza delle qualifiche. Il segreto è stato un grande lavoro di squadra, unito alla prontezza di Romano, bravo a recuperare feeling e posizioni.

Bene anche Pecco, che ha ottenuto dei buoni risultati grazie alle ultime modifiche alla moto: abbiamo provato nuove soluzioni che lo hanno aiutato a ottimizzare la sua performance su una pista che non aveva ancora provato da asciutto”.

ROMANO FENATI: “Grazie al team sono riuscito a sfruttare al meglio una situazione di partenza complicata. La squadra, infatti, mi ha restituito in poco tempo una moto all’altezza della situazione e io ho cercato di spingere al massimo. Ho fatto un po’ di fatica nel prendere il ritmo, anche perché avevo un po’ di timore all’ultima curva. Sono abbastanza contento della moto, ora bisogna migliorare per domani”.

FRANCESCO BAGNAIA: “In qualifica siamo migliorati molto rispetto alle prove di stamattina. Abbiamo cambiato completamente assetto, ma si è rivelata una mossa vincente. Domani al warm up faremo ancora delle piccole prove di set-up e poi ci aspetta una gara in cui partiremo più avanti del solito. Cercheremo di sfruttare questo vantaggio”.

Domani si torna in pista per le gare delle tre classi, tutte in diretta su Sky Sport MotoGP HD (canale 208).

E la gara di MotoGP sarà live anche su Sky Sport 1 HD.

 

DOMENICA 14 SETTEMBRE

8.40

Warm Up Moto 3, Moto 2 e MotoGP

Moto 3

11.00

Gara

Moto 2

12.20

Gara

Moto GP

14.00

Gara (diretta)

15.45

Paddock Live – Ultimo Giro

 

 

19.00

Race Anatomy

MOTO3, GP DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI: THE STARTING GRID

 

FOURTH AND FIFTH ROW FOR THE SKY RACING TEAM VR46 ON THE MISANO TRACK

THE TEAM GIVES FENATI BACK A COMPETITIVE BIKE AFTER HIS CRASH IN FP3

BAGNAIA MAKING PROGRESS: THE TEAM CHANGES THE SET-UP AND PECCO PULLS POSITIONS BACK

Misano, September 13, 2014. Fourth and fifth row for the Sky Racing Team VR46 at the Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, with Romano Fenati starting his home race eleventh (1’43.698) while Francesco Bagnaia only clinched fourteenth spot in 1’43.986.

Good performance by Romano who, after the crash in the final minutes of the third free practice session, was able to make the most of qualifying and of the great team work to find a new feeling with the bike. In quite a short time, the team was actually able to return a competitive bike to the number five, able to keep up with the favorites’ pack. Pecco managed to improve his time and pull back positions and thanks to the new set-up he clinched a fifth row, a useful starting point for him to go back and get away from top positions.

VR46 sports management“Today we managed to get good results with both riders, although in very different starting positions. The goal to aim at in qualifying with Romano was to put him in a position to shortly regain the right feeling with a different bike compared to that he had been riding during the free practice sessions. Too bad, because during the last session he was able to push hard gaining top positions, but then the crash in the last laps forced us to fix it all up in a short time to give him back a bike up to the qualifying. The secret was a great team effort, combined with Romano’s readiness as he was very good at immediately recovering the feeling and pulling back positions.

Also Pecco did well as he achieved good results thanks to the latest changes to the bike: we tried new solutions that actually enhanced his performance on a track he had not tried yet in dry conditions”.

ROMANO FENATI: “Thanks to the team I was able to make the most of a complicated starting situation. They gave me back a bike up to the situation in quite a short time and I tried to push as hard as I could. I struggled a bit to find the right rhythm also because I was a bit afraid of the last corner. I am pretty happy with the bike, now we need to make further improvements ahead of tomorrow’s showdown”.

FRANCESCO BAGNAIA: “During qualifying we improved a lot compared to this morning’s free practice session. We have completely changed the set-up and that turned out to be a winning move. Tomorrow during the warm up, we will do another few set-up tests and then we will have to face a race in which we will be getting away from further ahead than usual. We’ll try and make the most of such an advantage”.

Tomorrow we will back on track for the races of all three classes, all in live exclusive on Sky Sport MotoGP HD (channel 208).

And the MotoGP race will be live also on Sky Sport 1 HD.

SUNDAY SEPTMBER 14

8.40am

Warm Up Moto 3, Moto 2 and MotoGP

Moto 3

11.00am

Race

Moto 2

12.20am

Race

Moto GP

2.00pm

Race (live)

3.45pm

Paddock Live – Last Lap

7.00pm

Race Anatomy