L’Ascoli chiude il campionato sconfitto dal Gubbio con un gol dell’ex Falzerano

altLa stagione più lunga e incredibile per la compagine bianconera si chiude con la sconfitta sul campo del Gubbio. Il gol vittoria del Gubbio porta la firma dell’ex bianconero Falzerano. Una sconfitta che rammarica  nonostante la buona presenza dei supporter bianconeri al seguito.

 

Un anno anomalo senza retrocessione ma di certo non ha lasciato tranquilli i cuori bianconeri, con un inizio di stagione travagliato causato dai i gravi problemi societari sfociati con il fallimento, un periodo incerto ma le nubi che offuscavano i tifosi in un attimo sono state spazzate dalla ricomparsa di Bellini e la nascita della nuova società Ascoli Picchio 1898 spa. Un anno dove il cambio e ricambio di presidenti allenatori e giocatori è stato così frenetico da non dare tempo al tifoso di capire bene cosa e come si evolvessero le cose. Ma finalmente il campionato si è concluso ricordando che l’ultima gara interna con la Nocerina non si disputerà per radiazione della Nocerina con vittoria per 3-0 a tavolino. Ora si pensa per il futuro e il futuro più prossimo è il PICCHIO IN TOUR.

 

 

 

TABELLINO:

Gubbio (4-3-1-2): Pisseri; Bartolucci, Tartaglia, Ferrari, Procacci; Sarr, Boisfer, Benedetti (75′ Giuliacci); Addae; Schetter (79′ Falconieri), Falzerano. In panchina: Gozzi, Laezza, Nuti, Baccolo, Migliori. All. Roselli

Ascoli (3-4-3): Russo; Scognamillo (87′ Oddi), Schiavino, Magliocchetti; Minnozzi (73′ Eleutieri), Capece, Greco, Gandelli; Tripoli, Cipriani, Giovannini (56′ Gragnoli). In panchina: Pazzagli, Cesselon, Grilli. All. Destro

Arbitro: Mastrodonato di Molfetta

Marcatori: 48′ Falzerano (G)

Ammoniti: Magliocchetti, Cipriani, Gandelli (A), Addae, Procacci, Ferrari (G)