Ascoli ottimo pari contro la Sampdoria dei tanti Ex.

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

altL’Ascoli conquista il quarto pareggio consecutivo sul campo Luigi Ferraris contro la Sampdoria. Il pareggio a reti bianche permette alla compagine bianconera di continuare la rincorsa verso la salvezza. Mentre per i blucerchiati è un pareggio che sa di sconfitta. La formazione allenata da Mr Silva giunge con una media gol scoraggiante   nelle ultime cinque gare due gol segnati e cinque subiti.

Alla guida della Sampdoria c’è l’ex Iachini che fino ad oggi non ha mai pareggiato come allenatore contro l’Ascoli. Assente sugli spalti il presidente Roberto Benigni. Mr Iachini non recupera Obiang e schiera Krsticic regista, mentre Volta e Foggia sostituiscono gli squalificati Gastaldello e Juan Antonio. Mr Silva apporta delle modifiche alla formazione che ha schierato contro la juve Stabia assente Pederzoli   per squalifica lo sostituisce con  Ilari , con Papa Waigo affiancato da Falconieri in avanti, mentre Soncin siede in panchina. La Sampdoria  gioca  con il lutto al braccio per ricordare i due tifosi tragicamente scomparsi in un incidente stradale mentre tornavano dalla trasferta di Modena per seguire Sassuolo.

La prima frazione si apre con la Sampdoria a fare gioco e con l’Ascoli sulla difensiva. Ma  vere e proprie palle gol non giungo almeno fino al 21” con Pozzi. Al 26’ nuova occasione per la Sampdoria,  fa tutto l’ex Foggia  triangola con  Pozzi  ma non riesce a chiudere la triangolazione e l’occasione sfuma. La reazione del’Ascoli non si fa attendere ma le conclusioni di Di Donato e Falconieri dalla distanza non creano preoccupazioni al’estremo difensore sampdoriano. La prima frazione si chiude sullo 0-0.

La seconda frazione si apre senza sostituzioni né da una parte né dall’altra. La gara scorre senza grandi emozioni fino al 53′  quando l’Ascoli resta in dieci per l’espunzione di Ciofani per doppia ammonizione. La Sampdoria aumenta il gioco e al  62′ va vicina al gol ma difensore Costa su uscita avventata di Guarna  centra il palo. La reazione dell’Ascoli si vede al 73 con Tomi ma la punizione non inquadra lo specchio della porta. Al 78 la formazione blucerchiata ha la più ghiotta occasione da gol con Pozzi di testa a botta sicura, ma Guarna compie un miracolo. La gara scorre senza grandi emozioni e senza vere palle gol ne dal’una ne dal’altra parte. Nonostante i sette minuti di recupero la gara si chiude sullo 0-0. Un punto prezioso per la compagine bianconera che si colloca al terzultimo posto in classifica.

SAMPDORIA – ASCOLI 0 – 0

SAMPDORIA: Romero; Rispoli(68′ Semioli), Costa, Volta, Rossini; Munari, Krstcic(73′ Lazcko), Renan; Foggia(58′ Pellè); Eder, Pozzi. A disp.: Da Costa, Mustafi, Soriano, Bertani . All.: Iachini

ASCOLI: Guarna; Scalise, Ciofani, Peccarisi, Faisca Tomi; Di Donato, Ilari(58′ Andjelkovic), Parfait; Falconieri(63′ Sbaffo), P. Waigo(84′ Pasqualini). A disp.: Maurantonio, Giovannini, Gerardi, Soncin. All.: Silva

ARBITRO: Nasca di Bari

NOTE: Espulso al 53′ Ciofani(A) per doppia ammonizione. Ammoniti Volta(S) Semioli(S), Ilari(A), Ciofani(A), Peccarisi(A). Rec.: 0′pt, 7′st

Commenti:

Massimo Silva: ‘Un punto in dieci in questo stadio per noi è oro colato. E’ un periodo che stiamo facendo bene, andando avanti così possiamo credere nella salvezza. Abbiamo sofferto molto ma devo dire bravi ai miei ragazzi perché hanno fatto un’ottima partita. Non mi aspettavo i sette minuti di recupero, non passavano mai. Adesso abbiamo più equilibrio, prendiamo pochi gol, certo che vorremmo anche farne qualcuno in più. L’espulsione a mio parere non c’era’.

 

Print Friendly, PDF & Email