L’Ascoli sbanca San Marino in rimonta per 3-2.

Spread the love

10272534_10204821703454942_7377183893670354784_oL’Ascoli soffre ma fa sua la vittoria al “San Marino Stadium”  contro il San Marino nel posticipo della 23 giornata di lega pro girone B. Il tre a due finale in rimonta consentono alla formazione di Mr Pretone di riconquistare la vetta in solitaria, mentre il San Marino è ultimo in classifica superato dal Pro Piacenza. Mister Petrone apporta delle modifiche in difesa preferendo Rossi a Dell’Orco che non va nemmeno in panchina. Conferma Carpani a centrocampo ed unica punta viene confermato Altinier e fa debuttare dal primo minuto grassi con Berrettoni che siede in panchina. Mister Tazzioli fa partire dal primo minuto l’ultimo arrivato Diawara.

La gara:

La presenza dei supporter bianconera è massiccia circa 1000 battendo probabilmente il record di presenze per la struttura. L’avvio della gara del San Marino è buono e l’Ascoli non soffre il gioco. Al 9′ l’Ascoli sfiora il gol con Addae di testa colpisce la traversa. L’Ascoli crea gioco ma il San Marino al 15′ trova il gol del vantaggio da un errore difensivo Musetti è bravo e superare Lanni. L’Ascoli non riesce a smaltire il gol e il San Marino  trova il raddoppio al 19′ ancora con Musetti da solo davanti a Lanni insacca il 2-0. Al 21′ ancora il San Marino a rendersi pericoloso con Sensi con una conclusione da fuori area, para, con molta difficoltà, Lanni. La reazione dell’Ascoli arriva al 26′  con Mustacchio cross di Addae ma la conclusione è  parata da Secco. L’Ascoli cresce di gioco ma non riesce a trovare il gol. E dopo un minuto di recupero la gara si chiude sul 2-0 per il san marino.

La seconda frazione si apre con una novità nell’Ascoli Altobelli al posto di Pirrone. L’Ascoli appare rigenerata e tra il 1′ e il 2′ conquista due calci d’angolo di fila. Al 5′ riapre la gara per l’Ascoli con un gran gol da ben 35 metri con un bolide che si infila sotto la traversa di Secco. 2-1. L’Ascoli non demorde e al 53 si rende pericoloso con Grassi su punizione. L’Ascoli è padrona del campo e al 50′ trova il pareggio con Altinier ti testa approfittando l’uscita errata  dell’estremo difensore Caio. Pareggia per l’Ascoli. Al 60 ‘ l’Ascoli trova il sorpasso grazie rigore messo a segno da Altinier per l’intervento irregolare  di Dia Papa su Altinier. Il San Marino prova a reagire e al 81′ colpisce il palo con  Soligo. La gara si chiude qui e dopo 4 minuti di recupero si chiude con la vittoria dell’Ascoli per 3-2. Un altro tassello ora si pensa alla prossima gara.

SAN MARINO (4-3-1-2): Secco; Bregliano (34 st Palazzi), Benassi, Cammaroto, Paolini; Soligo, Diawara, Cruz; Sensi; Musetti, Cicarevic (10 st Dia Papa, 16 st Baldazzi). A disp. Vivan, Fogacci, Valeriani, Varone. All. Tazzioli

ASCOLI (4-3-3): Lanni; Avogadri, Pelagatti, Mengoni (14 st Mori), Cristiano Rossi; Addae, Pirrone (1′ st Altobelli), Carpani (36 st Nardini); Grassi, Altinier, Mustacchio. A disp. Ragni, Berrettoni, Gualdi, Perez. All. Petrone.

ARBITRO: Sig. Rasia di Bassano

RETI: 15′ e 19′ pt Musetti, 5 st Addae, 10 st e 17 st (rig) Altinier

NOTE: ammoniti Mengoni, Pirrone, Secco, Dia Papa, Cruz. Rec. 1′ pt, 5′ st

Petrone: Avevo spiegato bene  la difficoltà di giocare su questo campo  e ho consigliato un tacchetto 17 come sul campo bagnato. il campo è molto insidioso. dal 25 del primo tempo  la squadra si era già scollata la paura e le difficoltà. loro sono partiti fortissimi i primi  25 munito  poi siamo partiti forte noi. Nardini dicevo che era importante e lo sta confermando. Ma la strada è lunga e abbiamo portato a casa un vittoria importantissima. Ho chiesto una gara di grande carattere e di giocare come sanno fare e abbiamo fatto tre gol in dieci minuti.  una partita sofferta ma l’abbiamo portata a casa. Mengoni è da valutare da domani, non ci piangiamo addosso.

Grassi: siamo stati ingenui dopo 1-0 ci siamo sbilanciati e abbiamo subito il 2-0. una vittoria di carattere. mister Petrone mi chiede sacrifici poi la posizione me la trovo io. La forza è nel gruppo.